L'inganno creazionista del terzo millennio

A seguito di un bell’articolo di Paolo Attivissimo dal suo blog datato 18 gennaio vorrei presentarvi una della bufale più grossolane che sta raggiungendo l’Italia da oltralpe.

Si tratta di Harun Yahya (pseudonimo di Adnan Oktar), nato ad Ankara nel 1956, un sostenitore di spicco del creazionismo islamico che sta distribuendo gratuitamente in Turchia fin dal 1998, migliaia di copie del suo libro “The Evolution Deceit” (L’inganno dell’evoluzione), accompagnate anche da una importante pubblicità nei quotidiani turchi. A completamento Oktar ha anche acquistato un’inserzione nella rivista statunitense Time.
Egli è talmente convinto delle sue strampalate idee, verificabili dal suo sito (in italiano), che sta sperperando tutti i suoi capitali in questa crociata per soli fessi. Adnan Oktar è qualcosa di più del solito eccentrico che autofinanzia la produzione delle proprie idee pseudoscientifiche. Negli anni scorsi, in Turchia è riuscito a far bloccare l’accesso a vari siti Web, compreso il popolare sito di blogging WordPress.com e Google Gruppi, che Oktar ha accusato di diffamazione nei suoi confronti. Lo stesso è avvenuto per il sito di Richard Dawkins, notissimo teorico della biologia, e persino per il sito di uno dei giornali più importanti della Turchia, Vatan.
Pensate che Oktar offre un premio di dieci miliardi di lire turche, (circa 5 miliardi di euro) a chiunque gli mostri un singolo fossile che dimostri l’evoluzione. A suo dire, tutti i fossili finora scoperti mostrano che piante, animali, umani o insetti non hanno mai subìto alcuna evoluzione e sono stati creati tali e quali. Eppure Oktar, per sua stessa ammissione, non ha alcuna esperienza o preparazione scientifica perché ha studiato architettura d’interni!

 




 

Chi volesse documentarsi su basi scientifiche solide e concrete sull’evoluzione e sul fatto che l’evoluzione non è in conflitto con la fede (come dichiarato anche da Papa Giovanni Paolo II), ha a disposizione un grande numero di siti (anche in italiano) come Pikaia.eu L’orologiaio miope o questo del Cicap (più volte trattato in questo blog).
Va comunque notato che questa campagna pubblicitaria sul creazionismo può essere un’ottima occasione per conoscere più approfonditamente il darwinismo e tutti i fatti che stanno dietro all’evoluzione, si potranno così sfatare alcuni luoghi comuni che circondano una delle scoperte meglio documentate e più importanti della storia recente. Un saluto a tutti.

Tratto da: Il disinformatico, un blog di Paolo Attivissimo, giornalista informatico e cacciatore di bufale.

Altri articoli attinenti e correlati da questo blog:

I cerchi nel grano tra miti e leggende
Una bufala di nome Stonehenge
Molte verità sulle menzogne

 

MisterDomain.EU

 

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
error0
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
https://twitter.com/slblog
YOUTUBE
PINTEREST
LINKEDIN
INSTAGRAM