XP è ormai in pensione. Microsoft: sempre la solita








Il più venduto e (al momento) utilizzato sistema operativo di Microsoft ha terminato la propria carriera. Infatti, è stato tolto definitivamente dagli scaffali di vendita e non è più vendibile preinstallato nei pc. E’ la fine di un ciclo, windows XP è stato sulla breccia per ben sette anni e il sistema continuerà ad essere supportato fino al 2014. Il sipario sul sistema operativo più longevo di microsoft, quindi, scende inesorabile fra molte polemiche. Il rilascio recente dell’ultimo Service Pack (sp3) ha inoltre dotato, il vecchio XP, di ulteriori funzionalità avanzate e di numerosi aggiornamenti che ha convinto ulteriormente gli indecisi a rinviare la migrazione verso Vista. Tra l’altro Windows Xp è stato il prodotto che ha messo Microsoft davanti al giudizio dell’Antitrust europeo e costretto la Commissione Europea ad appioppare la più salata ammenda della storia per abuso di posizione dominante. E’ infatti risaputo che tra il commissario europeo alla concorrenza Neelie Kroes e Microsoft non corresse buon sangue: negli ultimi quattro anni ha inflitto al colosso di Redmond sanzioni per circa 1,68 miliardi di euro. Con la sua ultima uscita in favore del software libero, la responsabile Ue ha tolto ogni dubbio: «So riconoscere una scelta imprenditoriale intelligente e preferire programmi open source è una di queste» ha detto Neelie Kroes in una conferenza stampa di Bruxelles. «Nessuna azienda o cittadino dovrebbe essere costretto ad adottare una tecnologia chiusa» ha proseguito. La Kroes ha citato, ad esempio, il comune di Monaco che, dall’anno scorso, ha adottato il sistema operativo Linux al posto di Windows; come il suo paese, l’Olanda, dove Governo e Parlamento si sono impegnati ad utilizzare software libero. «Le istituzioni comunitarie hanno molto da imparare da questi esempi, -ha detto- il problema dell’interoperabilità è molto importante. Per affrontarlo nel migliore dei modi, è meglio evitare di affidarsi ad un unico committente. Ciò significa compromettere il controllo totale sulle informazioni». Nel suo discorso, il commissario ha evitato di parlare apertamente di Microsoft, il primo produttore di software al mondo, ma il riferimento è risultato evidente. «Prima d’ora non c’è mai stata, nella storia del commissariato, un’azienda che è stata condannata per due volte consecutive in un caso di concorrenza» ha detto sottolineando il rischio che corre Microsoft. Ed è proprio sulla scarsa interoperabilità dei programmi del colosso di Redmond, che si sono registrati gli scontri più duri tra Unione europea e l’azienda. Microsoft è già stata sanzionata per abuso di posizione dominante nel mercato dei media software (Windows media player) ed è stata bacchettata anche perché i suoi sistemi operativi hanno dei limiti a comunicare con i server. Nei mesi scorsi poi, la Kroes ha aperto altre due inchieste su Internet Explorer e sulla suite Office. L’accusa è sempre la stessa: essere poco compatibile con altri programmi e quindi costringere privati e aziende ad acquistare solo prodotti della stessa famiglia violando in tal modo la normativa antitrust dell’Unione europea. Sembra però che ormai Microsoft, dallo scorso febbraio si sia formalmente impegnata a migliorare l’interoperabilità dei suoi programmi con quelli dei suoi rivali.

 




 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Una risposta a “XP è ormai in pensione. Microsoft: sempre la solita”

  1. Half shadow ha detto:

    ma almeno gli aggiornamenti ndureranno fino al 2014?io nn voglio rinunciare ad xp x me di passare a vista nn esiste prpr!

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/xp-ormai-in-pensione-microsoft-sempre-la-solita">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/xp-ormai-in-pensione-microsoft-sempre-la-solita">
https://twitter.com/slblog
SHARE