Swype: il successore di T9

16 Ottobre 2008 0 di Elvio

Quasi tutti i telefonini di penultima generazione avevano, di serie, implementato il T9. Una tecnologia che permetteva di inserire più velocemente testo alfanumerico con le semplici tastierine numeriche a 9 tasti dei telefonini. A parte il lato funzionale (da molti odiato e da altri esaltato) il sistema era essenzialmente geniale e permetteva di ridurre di molto il tempo che si impiega per l’immissione rispetto al sistema tradizionale a ripetizione di battuta.
Con l’evoluzione delle tecnologie e l’avvento dei Touch Screen sui terminali di ultima generazione (Smart Phone), qualcuno ha pensato di facilitare l’immissione di testo anche per questi dispositivi.
Qui, in effetti, i tasti simulati a schermo ci sono tutti ma, per dimensioni e precisione, molto spesso si battono lettere che non sono quelle volute.
La nuova tecnologia si chiama Swype, Cliff Kushler ne è l’inventore e permette il riconoscimento dei tasti semplicemente scivolando sullo schermo a tocco senza dover staccare il dito o il pennino.
Vi propongo alcuni filmati dimostrativi film1 film2 film3 che vi daranno un’idea di quanto il sistema sia potente ed affidabile. Potente perché permette (a detta dell’autore) di battere fino a 50-60 parole al minuto, affidabile perché il sistema, essendo assistito da vocabolario al pari di T9, riesce a compensare e correggere anche eventuali errori grossolani di battitura.
Per approfondimenti vi propongo il loro spazio web da cui poter attingere ad ulteriori informazioni. Saluti

 




 

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
error0