Grandi formati








 

Stampa di grandi formati

Le macchine e le applicazioni

GrandiFormatiPlotÈ una tecnica digitale che utilizza speciali macchine per stampare su supporti cartacei, plastici, tessili e altro. Sono comunemente detti plotter, ma di quest’ultimi hanno ormai ben poco.
La tecnica è simile a quella di stampanti a getto d’inchiostro e il lavoro viene creato stampando strisce successive e sovrapposte (di pochi centimetri alla volta) fino alla creazione dell’intera immagine.
Sono macchine sostanzialmente sofisticate e piuttosto grandi. Esse richiedono dei software di controllo complessi (da essi dipendono al 70 % i risultati cromatici del lavoro).
Non stiamo qui ora ad approfondire un campo che si è evoluto molto negli ultimi anni, possiamo dire che esistono macchine caricate con diversi tipi di inchiostri, i principali sono: ad acqua, ad acqua pigmentati, a solvente, sublimatici, ecc. e per ogni tipo di inchiostro vi sono specifiche applicazioni.
Gli inchiostri ad acqua e pigmentati (sono sostanzialmente simili cambia solo la durata del colore all’esposizione del sole e delle intemperie) sono utilizzati per la stampa di cartacei (poster, manifesti, locandine, ecc).
Gli inchiostri a solvente sono utilizzati per la stampa di supporti plastici in PVC (adesivi, etichette, striscioni, stendardi, ecc.).
Gli inchiostri sublimatici sono usati per la stampa di prodotti tessili (cotoni, magliette, microfibra, elastici, ecc.).

Qualità del colore e precisione

GrandiFormatiCororiEscludendo le macchine di basso costo (quelle sotto i 10.000 € per intenderci), le prestazioni di queste macchine sono formidabili. La qualità di stampa eccellente, impeccabile la coerenza di colore, buona velocità e produttività. Con esse si stampano ormai da anni gigantografie di alta qualità su svariati supporti (il vecchio sistema analogico ad ingranditore è andato ormai in pensione da tempo). Alcune permettono inoltre lavorazioni più sofisticate come il taglio successivo alla stampa, la rimessa a registro (dopo una laminazione), ecc. Sono molto utilizzate infatti anche da insegnisti, decoratori, allestitori di stand, fotografi, arredatori. I risultati che si ottengono (con i giusti inchiostri) sono di grande impatto visivo con colori durevoli nel tempo sia all’interno che all’esterno con un costo globale molto più basso rispetto ai vecchi sistemi fotografici.

 

Maxi fotografie e gigantografie

Utilizzi e applicazioni

Sono fotografie di notevole qualità cromatica stampate su supporto autoadesivo in PVC, molto durevoli alla luce, lavabili e asciugabili.
Si possono stampare fino a dimensioni 130×200 cm (in singolo foglio) o più grandi con più fogli adiacenti. Necessita di un supporto rigido e liscio per l’applicazione in sede (fornibile anche da noi).
Sono adatte per arredamenti di interni, mostre, fiere, stands, ecc. L’applicazione su di un supporto richiede esperienza e accortezza (è molto facile creare pieghe e bolle d’aria che compromettono poi il risultato finale).
Si possono anche utilizzare così come vi vengono fornite (con la protezione siliconica sul retro) da incorniciare esattamente come una fotografia o appendere con 2 strisce come un poster.
Il lato esposto rimane ben lucido e gli inchiostri sono resistenti ai graffi e all’alcool (anche se è meglio non usarlo).
Si possono lavare tranquillamente con uno straccio umido o lievemente detergente (evitare prodotti aggressivi, solventi a base nitro o vinilici, acetone, spray vari, può andar bene un prodotto per i vetri).

GrandiFormatiMaxFotoEs

 

Striscioni, Stendardi e Bandiere

Utilizzi e applicazioni

Lo striscione o lo stendardo è uno dei mezzi pubblicitari più diffusi ed efficaci.
Un tempo si decoravano tutti a mano, e quando bisognava inserire dei marchi erano dolori, poi si è passati all’utilizzo di lettere adesive pretagliate applicate sul telo o usate come maschera per la verniciatura.
Comunque era sempre un lungo lavoro manuale.
Ora con le nuove tecniche, è possibile stampare il telo direttamente in macchina, con una qualità sorprendente, si possono inserire marchi, sfumature fotografie, come su un normale foglio di carta.
I formati massimi realizzabili da noi sono striscioni di 120×600 cm e allestito con anelli o corde.
Secondo gli utilizzi va specificato se stampato in una sola faccia o su entrambe e se su telo normale o non trasparente.
Nel caso di doppia faccia di stampa è quasi obbligatorio usare il telo non trasparente (più costoso) in quanto con forti luci si andrebbe ad intravedere anche la scritta dell’altro fronte e lo renderebbe poco leggibile.
Nei teloni monofacciali invece se vengono applicati a parete (quindi anellati) si potrà anche usare il supporto più economico in quanto la luce non va a compromettere la leggibilità.
La stampa diretta su telo in PVC è molto adatta anche a stampare poster flessibili cioè dei poster che invece della carta, usa come supporto il telo in PVC.
Questa soluzione è molto richiesta per pubblicità effimera tipo mercatini, stands, ecc. La particolare robustezza allo strappo, la quasi indistruttibilità del supporto (è il prodotto usato nelle coperture dei camion telonati), lo rende praticissimo e arrotolabile per infinite volte senza che rimangano pieghe quando lo si dovrà esporre nuovamente.

GrandiFormatiStriscEsem

 

Autoadesivi

Utilizzi e applicazioni

Sono fogli in PVC adesivo resistente all’ingiallimento, stampati con inchiostri a base vinilica adatti per la decorazione di vetrine, di automezzi, di cartelli, ecc.
Sono stampe adatte anche per l’esterno e sopportano bene la radiazione solare e le intemperie.
Tra i vari supporti stampabili in questa sezione citiamo solo i più importanti: il PVC bianco (non trasparente) usato per automezzi, vetrine, cartelli interni, segnaletica orizzontale interna (solo se laminata), ecc.
il PVC bianco rifrangente largamente usato per la segnaletica verticale esterna sulle strade (occasionalmente anche su automezzi)
il PVC trasparente usato per insegne luminose quasi sempre con laminazione protettiva. Il supporto si usa piuttosto raramente perché richiede delle condizioni irrinunciabili: le stampe digitali sono sempre in CMYK (in sintesi sottrattiva) pertanto è richiesto un fondo sottostante di riflessione bianco. Va da sé che quando il fondo di stampa è trasparente e viene applicato su un supporto scuro, i colori non si potranno vedere con l’ideale contrasto *.
Gli autoadesivi realizzati sono resistenti a piccoli graffi e lavabili con uno straccio umido o lievemente detergente (evitare prodotti aggressivi, solventi a base nitro o vinilici, trielina, acetone, spray vari, un prodotto per i vetri può andar già bene).
Per usi di vetrinistica e decorativi, possono venir fustellati (ritagliati secondo varie forme) per migliorare l’effetto grafico.

*) Sono discorsi complessi ed anche piuttosto aridi per i non addetti, citiamo comunque http://boscarol.com un sito che, per il professionista, è un riferimento assoluto sul colore.
Il sito è piuttosto complesso e richiede basi iniziali piuttosto solide. Mauro Boscarol è stato un grande maestro e un grande esperto ed anche il primo italiano ad ottenere la certificazione ACE (Adobe Certified Expert). Da anni, fà corsi di formazione e di addestramento su tutti i temi del print & web publishing, della computer grafica, Internet, web design a professionisti come fotografi, studi grafici, agenzie pubblicitarie, tipografie, serigrafie, service di prestampa, editori, grandi aziende con reparti editoriali e grafici. Un sito consigliatissimo.

GrandiFormatiAdesEsempi

 

Poster, Manifesti, Locandine, Tessuti

 

La stampa di cartacei

GrandiFormatPost1È un settore, questo, tipicamente rivolto verso applicazioni effimere e di poca durata (tipo affissioni pubblicitarie) di 10-30 giorni.
Pertanto, benché la qualità di riproduzione debba essere comunque buona, si utilizzano normalmente inchiostri ad acqua (eventualmente pigmentati).
Questi inchiostri sono molto economici (gli stessi delle stampantine domestiche), vanno bene per qualsiasi tipo di carta, ed hanno tempi di asciugatura molto brevi; quindi ben si adattano alla stampa di piccole tirature di manifesti e locandine.
È un settore molto inflazionato dove chiunque ha una macchinetta per grandi formati, dal geometra all’ingegnere, si mette a stampar manifesti e sinceramente con risultati molto discutibili. Noi trattiamo solo una parte di questo settore, il permanente.
Cioè il prodotto che deve rimanere per mesi ed anni. Quindi stampe su carta di alta qualità, impermeabile e indeformabile adatta sia per interni che per esterni. La stampa è simile ai prodotti delle precedenti sezioni, con inchiostri inattaccabili dalla luce e dall’acqua. Il costo superiore è giustificato dalla durata nel tempo.

 

La stampa di tessuti ed altro

GrandiFormatiTessFino a pochi anni fa la stampa dei tessuti era un settore relegato essenzialmente alla serigrafia e marginalmente al ricamo. Successivamente è comparsa anche la possibilità di trasferire le immagini (precedentemente stampate su un supporto cartaceo speciale) direttamente nel tessuto con tecnologia transfer, è un sistema semplicissimo (per le piccole tirature) infatti basta una stampante domestica un foglio transfer e un ferro da stiro.
Si stampa quello che si vuole (purché in speculare), poi si trasferisce con ferro caldo sulla maglietta ed è fatto.
I limiti sono parecchi, sono adatti solo tessuti chiari o bianchi altrimenti gli inchiostri non si vedono (si può ovviare al problema con un doppio trasferimento prima di un fondo e poi del transfer, ma si allungano i tempi di lavorazione), il lavaggio degrada lentamente la qualità della stampa, la stiratura è più difficile, il trasferimento dell’immagine in zone cucite o piegate è praticamente impossibile, lascia la superficie stampata meno morbida e non traspirante.
Ora, da qualche anno, è entrata sul mercato una eccellente tecnologia di stampa talmente che sta soppiantando quasi totalmente le altre vecchie tecniche, la stampa ad inchiostri sublimatici.
È l’evoluzione del transfer a caldo, ma senza trasferimento di supporto. Si utilizza un foglio stampato con speciali inchiostri sublimatici dal quale si generano (con una pressa a caldo) gas colorati che reagiscono dentro la struttura della fibra fissandosi in modo indelebile e senza lasciare alcun rilievo superficiale.
GrandiFormatiPressQuesta tecnica ha molti vantaggi: la stampa non è sovrapposta ma, similmente ad un tatuaggio, è dentro il tessuto (infatti al tatto non si percepisce alcun rilievo), la resa dell’immagine è impeccabile e resistente perché fa parte della struttura del materiale, la stampa resta nitida e inalterabile e segue perfettamente la trama conservandone elasticità ed eventuale trasparenza.
Limiti: la stampa è efficace quando la fibra contiene acrilici (nylon, acrylic, lycra ecc) superiori al 65% ed il fondo deve essere bianco.
Per la vastità degli oggetti compatibili con la stampa sublimatica, la durata e la sua eccellente qualità fotografica, fanno della stampa sublimatica su oggetti, il miglior modo per stampare su supporti non cartacei.  Al momento possiamo effettuare questo tipo di stampe solo su dimensioni 20×30 cm al massimo.

 

GrandiFormatiList

 

 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://stampolampo.it/stampa-digitale/grandi-formati/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://stampolampo.it/stampa-digitale/grandi-formati/">
https://twitter.com/slblog
SHARE