L'uso dei PC per i non vedenti

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

La sintesi vocale è una tecnologia che permette di riprodurre una voce sintetizzata elettronicamente tramite i circuiti audio di un computer. Di solito è usata per la lettura automatica di un testo che compare sullo schermo permettendo l’ascolto di ciò che vi è scritto anche ad ipovedenti o persone che per vari motivi non possono essere in grado di farlo. E’ una ricerca che risale a molti anni fa e molti istituti specializzati vi ci sono dilettati A partire dalle prime versioni, sono stati sviluppati diversi algoritmi di sintesi con diverse qualità ed implementati per molte lingue. Il software di sintesi vocale di un PC utilizza normalmente la scheda sonora interna oppure un apparato collegato ad esso (più costoso) in dotazione che vi si interfaccia. Ora direte: ma allora basta dare il testo al sintetizzatore ed anche un ipovedente potrà usare il PC. Vero solo in parte infatti i prodotti software, anche quando svolgono bene la loro funzione, richiedono all’utente una buona padronanza del PC, poiché il loro compito è, per l’appunto, leggere ciò che appare sullo schermo lasciando all’ipovedente il difficile compito di muoversi in un ambiente pieno di simboli icone e link. Il problema è che i moderni sistemi operativi, successivi ai vecchi sistemi testuali a linea di comando (come DOS, UNIX, LINUX, ecc), sono ambienti in cui non appaiono più quella larga prevalenza di parole e frasi leggibili (quasi sempre in rigorosa sequenza dall’alto in basso). Lo stesso vale per le pagine web che si sono evolute allo stesso modo con l’intento di fornire pagine graficamente complesse e più accattivanti, con finestre, box, font diversi, figure, ecc. Questa scelta, ovviamente, rende molto difficile il riconoscimento della zona da leggere ai software di screen reader ed ovviamente al fruitore che ne deve fare uso. Gli screen reader sono una famiglia dei software a cui si collegano i software per la sintesi vocale e permettere l’ascolto di un testo senza doverlo leggere direttamente.

Tra essi citiamo:

Emacspeak: è il primo package integrato che permette a utenti ciechi di interagire efficientemente con sistemi Unix attraverso la sintesi vocale integrato con IBM ViaVoice SDK. Scaricabile gratuitamente

Festival: è il sistema di sintesi vocale multilingua per Unix sviluppato dal Centre for Speech Technology Research, University of Edinburgh. Più che uno screen reader, è un ambiente di sviluppo per realizzare screen reader.

Fondazione Ezio Galiano: da anni attiva per la diffusione di una cultura dell’accesso e dell’utilizzo del personal ai nonvedenti, contiene delle pagine relative alla sintesi vocale e a programmi correlati. Galiano ha effettuato i test per il perfezionamento del programma di gestione della prima sintesi vocale con fonemi in italiano per personal computer (Difon) del CNR.

Hal per windows La Audiologic presenta Hal per Windows, un programma di esplorazione schermo che permette l’accesso all’ambiente Windows. Nel programma è integrata la sintesi vocale Orpheus multilingue ed è utilizzabile anche la sintesi vocale Actor ®, in italiano. Il programma può inviare ad un eventuale display braille. Per muoversi all’interno dello schermo, invece del mouse si usa una serie di comandi, situati sul tastierino numerico della tastiera.

JAWS Freedom Scientific produce il programma JAWS® for Windows che permette di riconoscere testi dai maggiori programmi del momento e da Internet leggendo direttamente il testo dallo schermo e traducendolo per la scheda audio. Il programma può inoltre interfacciarsi con dispositivi Braille ed include un tutorial.

Jupiter: è un software di sintesi vocale che rende Linux accessibile agli utenti ciechi. Permette lettura dei log della sessione interattiva, feedback audio del testo visualizzato sullo schermo, comandi vocali modificabili, interfaccia modulare tra il kernel ed il package di lettura vocale.

Windows-eyes GW Micro produce un altro software della famiglia screen reader, ossia il programma Window-Eyes giunto alla versione 4.21. Progettato per l’ambiente Windows fino alla versione XP, lo screen reader in questione si interfaccia con dispositivi Braille e fornisce un’ampia gamma di funzioni.

Winguido Sul sito dell’ingegnere Guido Ruggeri è invece scaricabile gratuitamente una serie di programmi da lui creati appositamente concepiti per essere usati da non vedenti, cioè da persone che ricevono informazioni dal computer non dallo schermo ma tramite altri dispositivi ausiliari, che possono essere sintetizzatori di voce oppure display Braille.

Loquendo Voice Systems distribuisce il software Loquendo Actor TTS®, una sintesi vocale software di ultima generazione prodotta da Loquendo (Centro di Ricerca Gruppo Telecom Italia). Utilizzata con uno screen reader, permette di vocalizzare ed esplorare ciò che appare sullo schermo di un Personal Computer in ambiente Windows. Il programma punta molto sulla qualità della voce.

tratto da rai

 





 

Scan the QR Code
QR Code Generator
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.



Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.
Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes
Email
Print