CRT contro LCD








Non voglio fare, anche oggi, il solito contestatore, di quelli che dicono era meglio prima, però, obiettivamente, ho alcuni sassolini sulle scarpe che devo togliermi.

In sostanza avrei alcuni luoghi comuni da sfatare sulla tecnologia LCD:

1) C’è chi dice che uno schermo LCD stanca meno la vista. Perchè? E’ una teoria che non ha senso! la vista si stanca soprattutto per la distanza tra l’occhio e lo schermo, esattamente come per la lettura di un libro. Se disponiamo di un CRT di ultima generazione (quello schermato per intenderci) o di un LCD il problema è il medesimo. Tutti sanno che lasciare il cristallino dell’occhio compresso (per focalizzare ad una distanza di 40-60 cm) per alcune ore, provoca stanchezza all’occhio. Per questo si consiglia l’uso di occhiali riposanti che, con opportune lenti, fa rilassare il cristallino e riposiziona la messa a fuoco, (con tali lenti è come se guardassimo ad una distanza di 2 – 5 metri). Oltre questo non mi risultano altre controindicazioni. Il caso cambia ovviamente se guardiamo un vecchio CRT (quelli cioè che, avvicinando il braccio, ci si drizzano i peli) qui, oltre alla stanchezza di focalizzazione, ci vengono spruzzati addosso anche elettroni accelerati ed in questo caso c’è anche da considerare un fattore di emissioni elettrostatiche che aggiungono arrossamenti e stanchezza

2) C’è chi dice che lo sfarfallio stanca gli occhi. Non so, forse, ma se guardiamo la televisione o il cinema, oppure rimaniamo sotto una luce al neon o a basso consumo non è lo stesso? abbiamo sempre sfarfallii che si aggirano intorno ai 25-30 fotogrammi /sec per i primi e 50 hz nel caso delle lampade, quindi il problema è lo stesso. Da notare che il vantaggio dei CRT è che sono molto veloci e quindi possiamo impostare la frequenza di refresh (dalla scheda video) e portarla anche a 80, 100, 150 Hz o più (a seconda della qualità dello schermo) quindi va da sè che l’effetto si riduce (mentre gli LCD stanno quasi sempre sui 60Hz).

3) La risoluzione di un LCD è superiore al CRT. Falso! Un buon CRT (con banda passante intorno a 200Mhz) può essere portato anche a risoluzioni ragguardevoli, oltre i 1800×1200 mentre il difetto di un LCD (o plasma) sta proprio nella risoluzione che è fissa. Ricapitolando: le possibili risoluzioni di un CRT sono infinite (limitate solamente, in alto, dalla banda passante degli amplificatori interni), in un LCD la risoluzione è quella predefinita di fabbrica (e dalla struttura del pannello) Facciamo un esempio: un LCD con risoluzione di 1024 x 768 pixel potrà solamente riprodurre alla perfezione tale risoluzione (oppure sottomultipli interi di questa), avete mai provato a portarlo a 800×600? lo schermo dovra’ cercare di adattarsi, ma non può perché ogni pixel lo si dovrebbe allargare di un fattore 1,28, allora per risolvere il problema ogni 4 pixel e 4 linee (circa) ne raddoppia 1 (ovviamente la qualità va a farsi benedire). Lo stesso vale (anzi peggio) per riprodurre 640×480 perché in orizzontale ha un rapporto 1,6 e 1,51 in verticale.

4) I colori degli LCD sono migliori. Falso, infatti la profondità di colore del miglior LCD si aggira intorno alle 100-120 sfumature per canale (RGB), quindi 120x120x120 contro 256x256x256 (con scheda video impostata a 16 bit) di uno schermo CRT (i CRT hanno ingresso colore analogico). Va da sé che uno schermo LCD approssima il colore del pixel a quello più vicino, ma non è sempre quello generato dalla scheda video. Per questi motivi che non vengono mai usati dai professionisti del fotoritocco!

5) Un display LCD consuma, ingombra ed inquina di meno. Sono d’accordo sull’ingombro e, in parte, sul consumo, ma non sull’inquinamento. A parità di elettronica, sapete quanta materia prima ed energia si spreca per produrre uno schermo LCD? Un CRT, in fondo, è molto simile ad una semplice lampadina a filamento! … del vetro, due catodi ed un po’ di rame per la deflessione. Un saluto a tutti

 




 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

5 Risposte a “CRT contro LCD”

  1. Anonimo ha detto:

    io ho un lcd e mi ci trovo bene

  2. elvio ha detto:

    Il tuo discorso è vero solo per i CRT di vecchia generazione, come infatti preciso sul 1º punto dell’articolo, con l’avvento dei tubi schermati, sul fronte vi è una lamina di conduttore trasparente che fuga a massa i residui elettromi accelerati che già hanno attraversato griglia e fosfori. Questa soluzione scherma totalmente tutta la superficie del tubo (una sorta di gabbia di Faraday) e porta le emissioni elettrostatiche in uscita praticamente a zero. Ad ulteriore verifica si può valutare quanta polvere si accumula in questo tipo schermi rispetto ad altri LCD. Noterete che non vi è differenza e quindi non vi è campo elettrostatico.

  3. silverdog ha detto:

    Sbaglierò, ma non sono d’accordo.I punti messi in evidenza sono ineccepibili, ma penso manchi un parametro . I CRT sono dei “cannoni” che sparano elettroni contro una “griglia”. l’emissione di particelle verso l’osservatore è molto superiore agli LCD che invece sono tecnologicamente “passivi” e a mio parere “asciugano” meno l’occhio (in particolare i monitor PC che uno osserva da vicino).A me sembra di aver tratto beneficio nel passaggio, per quel che riguarda arrossamento e secchezza dell’occhio. Mi illudo ?

  4. Anonimo ha detto:

    non dimentichiamo che in fondo il successo di una tecnologia lo determina il consumatore tramite l’acuisto del prodotto. Oggi è impensabile di acquistare un monitor crt anzi le aziende lo tolgono dai loro listini. Il 95% di chi acquista un monitor non sà nemmeno cos’è un pixel e compra un tft perchè è di moda e prende poco spazio… ciao Tonino

  5. Giovanni Greco ha detto:

    Ciao, vorrei proporti uno scambio link, se sei d’accordo contattami…

    [Re]write di Giovanni Greco
    http://www.giovannigreco.eu

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/crt-contro-lcd">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/crt-contro-lcd">
https://twitter.com/slblog
SHARE