Un blog non è carta stampata

Con le recenti legislazioni sembrerebbero giorni duri per i blogger e per i curatori di siti internet.

Roma – Un altro blogger italiano finisce nei guai a causa di una denuncia per diffamazione, una denuncia non dovuta ad una propria esternazione quanto invece al fatto di aver riportato sul proprio blog una notizia con indicazione della fonte e link, notizia ritenuta diffamante. Il fatto di averla ripresa è stato sufficiente a far piombare su di lui una denuncia.
Della vicenda ha parlato anche Simone Rodriguez (collaboratore tecnico di questo blog e qui citato trafiletto ringraziamenti).
Sul suo blog, infatti, spiega: “Stiamo parlando di un blog amatoriale come il mio ed il vostro. Un blog nato per passione (per la propria terra) e soprattutto per diletto. Insomma un blog incentrato sul confronto e la discussione e non certo sulla denuncia (che lasciamo alle testate giornalistiche)”. La domanda è chiarissima: “Quando si parla di un blog amatoriale che riporta chiaramente che la notizia proviene da fonti esterne bisogna applicare le stesse rigide regole”, le regole cioè applicate alle testate giornalistiche? ” Eppure – osserva Rodriguez – sarebbe bastato chiedere al webmaster di rimuovere l’articolo”.
Il blogger denunciato che gestiva il sito CinidiSicilia ora, in home page, pubblica solo un sunto della propria vicenda, andatelo a vedere. L’indagato siciliano, difendendosi, dice giustamente: è come quando si commenta al bar una notizia, ed è vero. Un blog è, proprio per natura, diverso, ma, per motivi ignoti (a molti), si vuole applicare la normativa sulla stampa anche ad internet.

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Una risposta a “Un blog non è carta stampata”

  1. SimoneRodriguez ha detto:

    Comincio col ringraziarti per citazione.

    La situazione sta diventando preoccupante, sempre più spesso leggo si casi analoghi a Cinidisicilia, in alcuni casi anche peggiori.

    Sto pian piano smettendo di scrivere sul mio blog anche per questi motivi. Intendiamoci, è da tempo che temo che all’anarchia di internet venga messo un freno, è inevitabile, ma così non ha senso.

    E’ ovvio che debbano essere tutelati sia gli scriventi che l’oggetto dei post, ma applicare le “leggi” della carta stampata è ovviamente inadeguato.

    Attendiamo che qualcuno il prima possibile si faccia carico di questa situazione. Abbiamo davvero bisogno di leggi più eque!

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/un-blog-non-carta-stampata/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/un-blog-non-carta-stampata/">
https://twitter.com/slblog
SHARE