Molte verità sulle menzogne

Il popolo vuole essere ingannato, recita il vecchio adagio. E allora è campo aperto per truffatori, superstizioni, teorie del complotto, avvistamenti alieni e via dicendo. Ma c’è chi non ci sta.

Luca Damiani è laureato in Architettura e lavora, in veste di conduttore e autore, con la RAI dal 1978. Esperto di musica, ha collaborato con molte riviste italiane. Ha pubblicato presso Marsilio tre romanzi: Guardati a vita (vincitore del premio Grinzane sezione esordiente), Una fatale e Il baro.

Ha scritto recentemente una breve storia delle bufale mediatiche per Castelvecchi dal titolo: Bufale Un libro che racconta le verità sulle menzogne.

Qui ne potete trovare alcuni assaggi (da Google libri) Il libro inizia con una citazione piuttosto accattivante Quello che è sempre stato creduto da tutti, dovunque, è quasi sicuramente falso.

Paul Valéry

Il testo è molto interessante e ben scritto, ne citiamo un trafiletto introduttivo Continua »

La sintesi musicale in sintesi

Al pari dei prodotti chimici, oggi, i suoni dei moderni strumenti elettronici, vengono quasi sempre ‘sintetizzati’  e non più prodotti da veri strumenti musicali. Da specialii circuiti digitali sempre più complessi, precisi e realistici nascono tastiere, piani, violini e varie strumentazioni con miriadi di timbriche diverse innovative e sconosciute anche impossibili da produrre con strumenti reali.

Tralasciamo per brevità le prime tecnologie, arcaiche, risalenti a 30-35 anni fa che hanno fatto le prime comparse della musica elettronica e le più moderne tecniche digitali assistite da computer, andiamo a considerare la vera essenza della sintesi elettronica, i sintetizzatori.

Principalmente di questi ve ne sono di 3 diverse tecnologie che si differenziano dalla sorgente di segnale generato:

Sintetizzato: Il segnale parte, inizialmente, da un forma d’onda grezza, solitamente quadra o triangolare, (ricco di armoniche) chiamata portante (che è la frequenza della nota che dovrà uscire dallo strumento). Da questo, vengono filtrate una serie determinate di armoniche (con tecniche sottrattive), tali da avvicinarsi il più possibile alla timbrica dello strumento da simulare.

Modulato: Il segnale parte da un’onda pura (sinusoidale), successivamente arricchito di armioniche e modulato in frequenza e fase tale da avvicinarsi molto verosimilmente allo strumento naturale.

Campionato: Il segnale viene registrato da un Continua »

Una bufala di nome Stonehenge

Vi riporto un articolo di Massimo Polidoro che è il cofondatore nonché Segretario nazionale del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), è considerato uno dei principali esperti internazionali sul paranormale e le pseudoscienze.

Laureato in psicologia all’Università di Padova, si è specializzato nella psicologia dell’inganno e nei trucchi del paranormale e, grazie a queste sue competenze, conduce da anni indagini e ricerche su presunti fenomeni misteriosi o paranormali.

Uno studente riporta alla luce i documenti: la disposizione delle pietre è opera dei restauri di un secolo fa Londra. La disposizione dell’antica struttura megalitica di Stonehenge, in Inghilterra, costruita circa 5000 anni fa, è il frutto di restauri e rimaneggiamenti che risalgono agli anni Sessanta. Le modifiche al sito cominciarono agli inizi del Novecento e terminarono negli anni Sessanta, in piena Beatlesmania!

A sollevare il velo su questo fatto rimasto a lungo ignoto al grosso pubblico è stato uno studente di Bristol, Brian Edwards, alle prese con una tesi di storia. Ha trovato alcune Continua »

Risparmiare in modo giusto è più efficace dello stand-by al TV

Da un po’ di tempo è convinzione comune del grosso danno arrecato al Pianeta dai dispositivi semi-spenti tipo TV e Stereo domestici che, in attesa di comandi esterni, debbono rimanere parzialmente accesi consumando qualche Watt di energia (il famoso stand-by o sleep).

Qualche bontempone s’è presa la briga di stimare tutti questi dispositivi nel mondo, e, con una semplice moltiplicazione, ha dedotto che il consumo mondiale si aggiri dai 262 ai 1051 GigaWatt.

Ok, sono d’accordo a fare tutto il possibile per il risparmio energetico, ma pensate veramente che ogni cittadino si può ritenere contento di aver salvato il pianeta solo perché ha spento completamente la TV? Pensate veramente che quei pochi Watt sono gli unici risparmiabili?

Vediamo quanto sprechiamo invece in distrazioni.
Lo sapete quanto consumiamo lasciando la macchina a motore acceso, davanti al semaforo rosso con i fari accesi?, all’incirca annulliamo quasi un mese di attenzioni al nostro TV
– un PC tenuto acceso Continua »

Le nanotecnologie

Con il termine nanotecnologia si definisce la creazione di materiali, dispositivi e sistemi attraverso il controllo della materia su scala nanometrica (cioè dell’ordine del miliardesimo di metro).

L’emergere di questo nuovo approccio nell’ambito delle scienze pure ed applicate, costituisce una rivoluzione nella comprensione e nel controllo dei fenomeni fisici, chimici e biologici che governano il mondo che ci circonda.

Costituisce inoltre un nuovo paradigma per la realizzazione di classi disparate di oggetti e di materiali con particolari qualità meccaniche, chimiche, ottiche, elettriche, magnetiche, ecc. Il ruolo della nanotecnologia è, al momento, uno dei motori più potenti di trasformazioni tecnologiche.

Rivestono quindi un ruolo di grande importanza nell’influenzare le economie mondiali di questo inizio millennio.
Queste potenzialità sono state riconosciute dalle agenzie di ricerca scientifica dei maggiori paesi industrializzati.

Lo sviluppo prevedibile delle nanotecnologie dovrebbe incidere trasversalmente sull’insieme dell’economia, grazie soprattutto ai cambiamenti che esse possono provocare nel campo dei materiali, utilizzati in ogni settore manifatturiero e di servizi. Nella foto al microscopio si notano dei nanotubi di carbonio. (tratto da servitec.it).
In particolare le nanoscienze costituiscono il punto di incontro di Continua »

… alcune freddure famose …

Vi propongo una raccolta di freddure d’autore piuttosto spassose tratte da autori famosi.

 

L’alcool è una delle principali cause dell’impotenza maschile, soprattutto se a bere sono le donne.

Probabilmente il divorzio ha all’incirca la stessa età del matrimonio. Credo però che il matrimonio abbia qualche settimana di più (Voltaire)

Sono pronto ad incontrare il mio Creatore. Quanto a sapere se Lui è pronto alla prova di vedermi, questa è un’altra storia. (Winston Churchill)

Non esistono donne brutte. Dipende solo da quanta vodka bevi (proverbio russo)

Chi soffre per amore è perché non ha mai avuto i calcoli renali. (Fabio Fazio)

Quando due cuori si incontrano vuol dire che c’è confusione in sala operatoria. (Fabio Fazio)

Se le sue labbra sono infuocate e lei trema Continua »

Risparmio energetico, efficienza e cogenerazione

Nella ricerca affannosa di energie rinnovabili e il loro conseguente ottimale sfruttamento, alcune tecnologie interessanti di provenienza nord europea, sembrano andare verso l’utilizzo di tecniche di cogenerazione (produzione integrata di calore ed energia elettrica) con i motori a ciclo Stirling e Brayton.

Entrambi sono macchine termiche a combustione esterna con ottime caratteristiche di efficienza, di semplicità costruttiva, solidità e lunga durata, senza alcuna emissione dannosa nè residui di combustione.

A differenza quindi dei tipici motori a scoppio (che hanno efficienza dell’ordine del 30% massimo) questi motori sfruttano l’espansione dei gas ottenuta dal calore esterno per generare un lavoro meccanico, essi sono silenziosi e poco ingombranti.

La scarsissima manutensione richiesta, può garantire un funzionamento continuativo anche per lunghi periodi, così da ammortizzare ampiamente la spesa sostenuta per l’impianto. Al momento mi risultano pochissime aziende che si stanno cimentando con questa tecnologia qui e qui alcuni esempi italiani. Di seguito alcuni modelli realizzati a casa per gli sperimentatori più incalliti. Esempio1, esempio2, esempio3.

Saluti



Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/36/d496134527/htdocs/stampolampo/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsi_frontpopUp.php on line 188

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/page/90">
  • https://twitter.com/slblog
  • YOUTUBE
  • PINTEREST
  • LINKEDIN
  • INSTAGRAM
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/page/90">
https://twitter.com/slblog
YOUTUBE
PINTEREST
LINKEDIN
INSTAGRAM