La sindrome della casa malata

Negli ambienti domestici o produttivi si nascondono moltissimi inquinanti nocivi per la salute. I sintomi sono conosciuti col nome SBS Sick Building Syndrome (sindrome dell’edificio malato).
La sindrome dell’edificio malato è stata riconosciuta come vera malattia dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) già dal 1983.

Si ritiene che gli inquinanti dovuti al l’SBS si originino essenzialmente dall’esposizione acuta e prolungata a sostanze chimiche e biologiche quali:
– colle usate per tappezzerie e mobili
– toner di stampanti e fotocopiatrici
– prodotti spray, detersivi, disinfettanti e insetticidi (pentaclorofenolo)
– resine per pavimenti
– spore di funghi, muffe e lieviti provenienti da murature umide
– vernici da intonaco usate per decorare soffitti e pareti

Soprattutto in quest’ultima categoria si annidano anche i pericoli derivanti dai solventi e dai Composti Organici Volatili (VOC), tra i quali, il più famigerato è la formaldeide (contenuta nelle colle), la quale può provocare pesanti effetti sulla salute tra cui alterazioni respiratorie gravi e Continua »

Nuova pubblicazione MDB sulla rivista IJMS

Nuova pubblicazione sulla Melatonina nella prestigiosa rivista IJMS (International Journal of Molecular Sciences)

La ricerca porta anche la firma dello scienziato scomparso, Luigi Di Bella. “Fu mio padre ad accorgersi per primo degli effetti molteplici di questa molecola – ricorda il figlio Giuseppe – la sua firma assieme alla nostra, e su una rivista ad alto impact factor, è un atto dovuto”.
“Questo lavoro è importante per due motivi
– spiega Giuseppe Di Bella – Il primo è relativo al ruolo che la melatonina svolge nella terapia anticancro: proprio perché è uno dei componenti del metodo complesso messo a punto da mio padre (e che io ed altri medici continuiamo ad applicare), lo studio fa riferimento anche alle altre molecole che agiscono in sinergia. Dunque, il lavoro affronta il Metodo Di Bella. In secondo luogo, perché abbiamo osservato una correlazione fra l’aggressività del tumore e la melatonina prodotta dall’organismo. Quest’ultima, (assieme a serotonina e a somatostatina), è maggiore quando il tumore ha una prognosi migliore, ossia è più differenziato. Abbiamo notato, al contrario, che nei tumori ad alta proliferazione (i più maligni) la melatonina in circolazione è scarsa o quasi assente”.
Doverosa la premessa di Adolfo Di Bella nel Forum, da cui estraggo l’introduzione:
“Abbiamo il piacere di informare i nostri lettori che è stato appena pubblicato un nuovo Continua »

Swype e smartphone

Dopo oltre 4 anni ritorniamo a parlare di Swype ricordate? Il sistema innovativo di immissione testo da touch screen per sistemi smartphone.

L’idea era di scivolare sulla tastiera per velocizzare l’inserimento, poi un controllo di coerenza controllava e correggeva l’immissione con un vocabolario per verificarne la correttezza ortografica.

Beh devo dire che da quel tempo (e da quell’articolo) ne è passata di acqua sotto i ponti ed anche Swype non è rimasta a guardare.

Ora molte aziende hanno implementato una tecnologia similare, ma Swype offre molto di più ai propri utenti.
La nuovissima versione beta (scaricabile gratuitamente da qui) si adatta a molti dei sistemi operativi oggi più in voga come Android, Symbian, Windows 7, Meego (sono esclusi solo Windows Phone e Apple IOS) ed offre prestazioni strabilianti:

– una tastiera ben più fornita e funzionale (che si sostituisce a quella nativa ma permette anche il ritorno alle modalità originali)
– una immissione molto più fluida, veloce e precisa con consigli intelligenti e propositivi che imparano e si adattano le parole e le frasi che l’utente usa maggiormente
– la tastiera è molto più funzionale ed i caratteri speciali sono molto più accessibili
– integra Dragon Dictation per la dettatura vocale che non richiede auto istruzione e riconosce un parlato naturale e veloce
– integra Living Language Swype che permette di analizzare nuove parole e frasi in tempo reale, aggiornando continuamente il dizionario personale
– dispone anche di Smart Editor, che analizza l’intera frase, segnalando eventuali errori e suggerisce le alternative più probabili sulla base di una analisi contestuale

Aaron Sheedy, vice presidente di Swype, dice che il loro metodo di scrittura fornisce Continua »

‘Il Poeta della Scienza’ biografia del Prof. Di Bella

Il 19 gennaio si è svolta a Volano, in Trentino, la presentazione del “Poeta della Scienza”, la biografia del Prof. Di Bella, scritta dal figlio Adolfo.

L’incontro è stato organizzato da Corona Perer, giornalista e direttrice del giornale “Sentire”. Il Prof. Luigi Di Bella, è stato lo scienziato e ricercatore del secolo scorso, che ha ideato l’omonimo Metodo Di Bella, da lui stesso definita modestamente “Una terapia che non distrugge le cellule tumorali ma mira a far convivere il malato con il tumore”.

Adolfo ha aperto la serata spiegando essenzialmente cos’è il Metodo Di Bella e come suo padre concepiva il tumore, per proseguire con gli ultimi eclatanti aneddoti sulla discussa sperimentazione del 98. Infine confida alcuni emozionanti ricordi che delineano delicatamente la figura di questo padre eccezionale. Qui potete rivedere il filmato dell’incontro

Il Poeta della Scienza, oltre a ripercorrere la sua vita straordinaria attraverso gli avvenimenti più significativi, ci offre preziosi documentazioni trovate nell’archivio del Prof. Di Bella, raccolte e selezionate dopo 7 lunghi anni di minuziosa ricerca. La prefazione del libro, scritta da Don Pronzato, scrittore cattolico prediletto da Papa Wojthyla, potrete trovarla in questa pagina del Forum Di Bella. Ne estrapoliamo questo ricordo significativo:

“Non esisteva cartella clinica, non esisteva il caso: esisteva la persona. Questa era la sua umanità. Un uomo retto, con diverse caratteristiche: direi, prima di tutto, un uomo pulito. La sua chioma candida era il segno esterno di questa sua pulizia, pulizia interiore, pulizia della persona; una persona leale, onesta, sincera. Il Professor Di Bella era estraneo alla ambiguità, ai compromessi, alle furbizie, alle trame, ai giochi di potere. E poi, un uomo che, direi, non ha mai tradito il fanciullo che era in lui.”

L’opera è inaspettatamente non solo una fedele biografia della sua vita, ma anche un incredibile viaggio nel Continua »

La piaga del phishing

Il phishing è una comune truffa informatica attraverso la quale un aggressore cerca di ingannare la vittima raggirandola a fornire informazioni personali sensibili.

Altrimenti detta password harvesting (mietitura di password) è una attività illegale che sfrutta una nota tecnica di ingegneria sociale: vengono inviati casualmente dei messaggi di posta elettronica che imitano la grafica di siti bancari o postali, in tal modo il malintenzionato cerca di ingannare la vittima a farle immettere le chiavi di accesso del proprio profilo di conto corrente o carta di credito.
Nel messaggio è generalmente contenuto un link che porta ad un sito appositamente creato allo scopo di registrare i contenuti immessi (da tastiera) dall’ignaro utente, una volta ‘munta’ la chiave e gli identificativi di accesso, si viene rimandati ai siti originali senza far sospettare nulla al povero pivello.  Successivamente l’opera dei truffatori verterà nel mungere anche il conto corrente o la carta di credito, senza lasciare ulteriori tracce (se non il vuoto profondo).

La prima menzione ufficiale conosciuta del termine phishing sembra comparsa sul newsgroup di Usenet il 2 gennaio 1996, ma sembra che il termine possa essere apparso precedentemente nell’edizione stampata nella rivista per hacker ‘The Phishing Guide: Understanding and Preventing Phishing Attacks‘.

Il termine phishing, per alcuni, è una variante del termine inglese fishing (pescare) probabilmente influenzato da phreaking che allude al significato di chi prova (o riesce) a penetrare e scavalcare sistemi di controllo e sicurezza di dispositivi automatici o a moneta (telefoni, distributori, ecc), mentre per altri, sembra Continua »

Una suite che velocizza il PC

Il PC è ormai sempre più parte integrante della nostra vita, dal divertimento, alla comunicazione, all’informazione, alla socializzazione.
Ormai si interpella la rete per conoscere, per valutare e per le nostre curiosità e si usa la macchina per i

Il suo uso è talmente versatile ed integrato con le nostre abitudini, che difficilmente se ne potrebbe fare a meno.  Ce ne accorgiamo quando iniziano i malfunzionamenti, quando la macchina comincia a diventare lenta e meno pronta o quando dobbiamo rinunciare a svolgere un lavoro perché il PC segnala un difetto.

In rete esistono molti tool capaci di risolvere i problemi più comuni, dalla pulizia dei files obsoleti, alla sterilizzazione da virus e spyware, alle operazioni comuni di manutenzione, ma non sempre vanno a risolvere i veri problemi che affliggono ed appesantiscono la nostra macchina: la lentezza.

Software che allargano gli orizzonti verso problemi diversi e che vanno a risolvere Continua »

Parola d'ordine: ricaricare

La grande diffusione del personal computer, disponibile ormai quasi per ogni famiglia, ha incrementato enormemente anche il mercato delle stampanti a getto di inchiostro.
Più o meno sofisticate, più o meno affidabili, questo tipo di stampanti utilizzano una tecnologia molto affidabile e semplice per ottenere stampe di alto pregio con macchine dai costi facilmente abbordabili anche dal grande pubblico.

La grande diffusione di queste macchine da stampa, ha costretto l’industria a produrre in larga scala cercando di contenere al minimo i prezzi.
Oggi siamo arrivati al punto che, a volte, costa di meno acquistare l’intera stampante che le cartucce dell’inchiostro per usarla.

E’ una politica difficile da comprendere e che personalmente rifiuto, ma noto alcuni punti chiave che vorrei porre all’attenzione per farvi entrare in questa ottica commerciale:
– ogni modello di stampante rimane Continua »

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/36/d496134527/htdocs/stampolampo/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsi_frontpopUp.php on line 188

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/page/7">
  • https://twitter.com/slblog
  • YOUTUBE
  • PINTEREST
  • LINKEDIN
  • INSTAGRAM
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/page/7">
https://twitter.com/slblog
YOUTUBE
PINTEREST
LINKEDIN
INSTAGRAM