Open Office, il migliore e gratis

16 Settembre 2008 0 di Elvio

OpenOffice è, secondo me, uno dei più imponenti progetti strategici dell’universo del software libero più seguito ed apprezzato; è anche l’unico, vero, serio pacchetto, capace di scardinare il dominio di Microsoft nel settore Office. La versione di cui si parla qui (ma in continuo aggiornamento) si riferisce alla 3.0 RC1 (release candidate 1), quindi ancora in fase di sviluppo, ma già stabile, con una nuova veste grafica, è ricca di importanti funzionalità. Migliorato il supporto al formato ODF, migliorati i filtri di importazione dei file XMl di Microsoft Office, migliorato il supporto ai file PDF, migliorato le funzionalità ai fogli di calcolo condivisi e molto altro ancora.
Sul sito di OpenOffice.org, precisamente qui, troverete tutti i miglioramenti in dettaglio elencati per versione (in inglese). L’installazione è facile come sempre: prima fare il download dal sito di Sun quindi scegliere il pacchetto adatto al proprio sistema operativo o distribuzione. Tra l’altro sono disponibili anche i pacchetti per le localizzazioni linguistiche e relativi vocabolari.
Il mio consiglio è di provarlo; è un gran bel prodotto e garantisce una ottima compatibilità con un mare di prodotti concorrenti.
Invece agli incalliti fruitori di MS Office chiedo: perché spendere mezzo stipendio per un prodotto mediocre, di scarsa compatibilità (anche con se stesso), quando c’è un prodotto eccellente, stabile, compatibile, multipiattaforma, disponibile per tutti “aggratis”?
Il gusto del masochismo è sì dilagante, ma qui, si esagera! Un saluto.

 




 

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
error0