Montelago Celtic Night 2010








Il programma aggiornato del Montelago Celtic Festival 2011 lo trovate a questo link.

Come promesso da tempo, eccovi in esclusiva il programma completo di Montelago Celtic Festival 2010.

MANIFESTAZIONE ECOCOMPATIBILE

Programma 2010

VENERDI 6 AGOSTO

Ore 19:30 – inaugurazione mostra “Le radici profonde non gelano”

CONCERTI
Ore 21:00 La Corte di Lunas
Ore 22:15 Abnoba
Ore 24:00 Mortimer Mc Grave

SABATO 7 AGOSTO

Ore 10:30 La letteratura fantasy a Montelago
Ore 12:00 La battaglia di Montelago
Ore 15:00 Baby Park
Ore 15:00 Giochi Celtici V° edizione
Ore 16:00 Stages
Ore 17:00 Convegni e approfondimenti culturali
Ore 20:45 Accensione Fuochi Sacri

CONCERTI
Ore 20:50 Gabriele Possenti
Ore 21:00 Birkin tree
Ore 22:30 J&T Special Project
Ore 23:45 Gráda
Ore 01:30 Kila
Ore 03:15 Barbarian Pipe Band
Ore 04:30 The Shire

 

PokerSnai

 


GIOVEDÌ 5 AGOSTO

IL LIMEN DEL DUCATO DEI DA VARANO – PASSEGGIATA STORICA
Nel 2009 è stato inaugurata l’apertura del sentiero Assisi/Ascoli Piceno che collega la via Francigena (da Roma a Santiago di Compostela) con gli antichi percorsi che conducevano a Gerusalemme. Montelago Celtic Festival organizza per Giovedì 5 agosto un’escursione a piedi che parte da Serravelle di Chienti,  transita sotto i contrafforti delle mura ducali dei Da Varano, per raggiungere l’altopiano di Colfiorito sede della festa celtica, percorrendo proprio una delle tappe del pellegrinaggio Assisi/Ascoli Piceno. Lungo il percorso visiteremo un capolavoro del Rinascimento, l’incredibile opera idraulica di captazione acque conosciuta come Botte Varano, che il Comune di Serravalle di Chienti ci aprirà in via del tutto eccezionale. Ritrovo all’info point della festa, in località Taverne di Serravalle, alle ore 10,00

difficoltà                FACILE
dislivello               200 m  
tempo                    3 ore  
partecipazione    gratuita
consigliati            scarpe da trekking, riserva d’acqua, cappello
     
STAGES – CORNAMUSA SCOZZESE a cura di Franco Calanca
Inizio stages ore 17,00 gazebo stages
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto artenomade@artenomade.com
e dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda informazioni del festival
Costo partecipazione 15 €

DANZE POPOLARI a cura dell’Associazione ArtiColate
Inizio stages ore 16,30 Spazio incontri
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto artenomade@artenomade.com
e dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda informazioni del festival
Costo partecipazione 10 €

SCHERMA ANTICA a cura di Behoram Wallace
Inizio stages ore 16,00 Accampamento storico
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto fortebraccioscrima@gmail.com
e dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda del Clan Fortebraccio
Veregrense nell’accampamento storico
Costo partecipazione 15 €

ARCERIA STORICA
ministage per la preparazione al tiro con l’arco e gara tra gli iscritti.
inizio stage ore 16:00 Accampamento storico
per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto ——————————–
e dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda degli arceri nell’accampamento storico
Costo partecipazione  10€

 

VIOLINO IRISH STYLE a cura di Daniele Caronna
Inizio stages ore 17,00  gazebo stages
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto artenomade@artenomade.com
e dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda informazioni del festival
Costo partecipazione 15 €

CHITARRA ACUSTICA CELTIC STYLE a cura di Gabriele Possenti
Inizio stage ore 17.00 gazebo stages
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto artenomade@artenomade.com
E dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda informazioni del festival
Costo partecipazione 15€

CORNAMUSA IRLANDESE (uillean pipe) a cura di Fabio Rinaudo
Inizio stage ore 17.00 gazebo stages
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto artenomade@artenomade.com
E dalle ore 12 del 7 agosto presso la tenda informazioni del festival
Costo partecipazione 15€

 

 

 

FLAUTO TRAVERSO IRLANDESE a cura di Michel Balatti
Inizio stage ore 17.00 gazebo stages
Per iscrizioni: fino a martedì 3 agosto artenomade@artenomade.com
E dalle ore 12 del 7  agosto presso la tenda informazioni del festival
Costo partecipazione 15€

VENERDI 6 AGOSTO – I CONCERTI

LA CORTE DI LUNAS (Friuli)

All’inizio suonavano unicamente musica medievale e rinascimentale. Ma la passione sfrenata per il rock non poteva rimanere sopita per lungo tempo. Così, senza nulla togliere alle atmosfere create dagli strumenti antichi quali le cornamuse e le bombarde, e aggiungendo chitarre, basso e batteria, sono riusciti a fondere diversi stili di varie epoche. I pezzi, tratti comunque dal repertorio rinascimentale e folk, assumono dunque le sonorità del rock più attuale. Reduci dalla loro ultima fatica discografica Plaudite ‘sì più forte, saliranno sul palco per dare inizio al Montelago Celtic Festival VIII° edizione.
Chiara Corriga – gaita galiziana , dudelsack
Andrea Spadavecchia – gaita galiziana , dudelsack
Manuela Alzetta – bombarda, flaut
Sandro Cogoi – gaita galiziana, tarota
Luca del Gobbo – chitarr
Marco Rosa – basso
Patrick Calligaris – percussioni
Roberto Mascarin – batteria

ABNOBA (Piemonte)

E’ arrivata, finalmente. Ineluttabile e necessaria, la nuova generazione del folk italiano è qui fra noi. Nelle mani, nelle orecchie, nello spirito di questi ragazzi ci sono tutti gli ingredienti giusti per costruire qualcosa di solido e duraturo: saper suonare con tecnica e cuore; saper ascoltare se stessi e gli altri; saper vivere la propria età con i pregi e i difet5ti che comporta, senza eccessive forzature. Disarmanti per freschezza ma non immuni da quelle eleganti astuzie che fanno spettacolo,gli Abnoba rifuggono precise indicazioni geografiche e anche in questo si legge la loro contemporaneità, capace di progettare nuovi confini, fisici o metaforici che siano.
Vincent Boniface – sax, clarinetto, musette 16’ e 23’, organetto diatonico
Paolo Dall’Ara – musette 16’ e 20’, whistle, flauti, tarota, bombarda
Simone Bottasso – organetti diatonici, flauto traverso
Marco "Mammo" Inaudi – basso elettrico
Pietro Numico – pianoforte digitale, sintetizzatore
Luca Rosso – batteria
Sabrina Pallini – voce

MORTIMER MC GRAVE
 (Marche)

Tra alambicchi, millenarie ricette alchemiche e sortilegi ecco ricomporsi il nuovo spirito guerriero. Una forza mistica abbinata alle nuove conoscenze magiche ha creato Spirit, il concerto a 90°. Spirit come la pozione magica che hanno distillato e che li rende invincibili, Spirit come l’inconoscibile che ora possiedono e Spirit-osi perché dalla follia non si guarisce. Nell’impasto sonoro dei Mortimer Mc Grave si sono aggiunte ora l’elettronica ricercata dei campionatori e l’arpa celtica. Risultato: una bomba, un liquore della suocera, un centerbe. Uno spettacolo per stomaci forti, impossibile da dimenticare. Gli incappucciati tornano alla luce delle battaglie. Meglio esserne amici.

Mortimer Mc Grave – cornamuse, flauti
Andrew O’Moran – batteria
Ric Hard – basso elettrico
Peace ‘N’ Love (Pisellò) – arpa celtica, chitarra, voce

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SABATO 7 AGOSTO – EVENTI

ACCAMPAMENTO STORICO a cura di Behoram Wallace

Nel suggestivo spazio centrale dell’altopiano di Colfiorito, proprio nel cuore della festa, anche quest’anno verrà allestito un accampamento storico, curato e organizzato dal maestro d’arme di Fortebraccio Veregrense, Behoram Wallace dove decine di figuranti in costume daranno vita ad uno spaccato dei tradizionali villaggi. Strutture in legno, fuochi, cucine da campo, allestimenti e tende a rappresentare alcuni momenti di vita quotidiana quali la preparazione del cibo e dell’idromele, la manutenzione delle armi, l‘esercizio degli arcieri e degli spadaccini, la preparazione della battaglia: e per l’appunto nella mattina del sabato alle ore 12 i valorosi combattenti dell’accampamento selezionati da Behoram daranno vita alla Battaglia di Montelago.
Chiunque volesse partecipare alla vita dell’accampamento lo potrà fare, purchè munito di tenda e costume storici.
Per ricevere informazioni su come essere ammessi all’accampamento, gli interessati possono mandare una mail  a fortebraccioscrima@gmail.com
o consultare il forum di Montelago montelagocelticfestival.forumfree.it

FUOCHI SACRI

Per tutta la notte di sabato 7 agosto  saranno attivi i grandi fuochi sacri simbolo di purificazione e fratellanza. Oltre che per la loro valenza simbolica i fuochi daranno anche calore alle infreddolite membra del pubblico che, di solito, affrontano i rigori climatici dell’Altopiano di Colfiorito.

CELTIC BABY PARK

Anche quest’anno ci sarà uno spazio protetto per far giocare i bambini con le tematiche celtiche. Federica e Luca, animatori professionisti, saranno a disposizione delle mamme e dei papà per coinvolgere i figli in attività ludiche ed educative. Tavoli disegno, giochi organizzati, trucchi celtici, mini spettacoli e animazioni per un pomeriggio superdivertente.
Orario    dalle ore 15 alle 19,30 di Sabato 8 agosto
Iscrizioni    fino a mercoledì 4 agosto 2010 su artenomade@artenomade.com
e dalle ore 12:00 del 7 agosto presso la tenda informazioni del festival.

Costo € 5 a bambino

LETTERATURA FANTASY

TENDA TOLKIEN

 

Ore 10:00 – 12:00
LA LETTERATURA FANTASY COME RICERCA DELLA REALTÀ
Seminario a cura di Loredana Lipperini e Cesare Catà

ore 14:00 – 15:30
INCONTRI CON AUTORI DEL FANTASY CONTEMPORANEO ITALIANO
presentazione di opere

INCONTRI / DIBATTITO                           
AL FESTIVAL
a cura di Perigeo Onlus International – IPC        

TENDA TOLKIEN – dalle ore  17:00

LA GLOBALIZZAZIONE E’ FINITA? L’APOLOGIA DEL PICCOLO
Relatore: Marcello De Angelis

PER LA MARCA E PER L’EUROPA:
IN CHE SENSO LE RADICI PROFONDE NON GELANO
Relatore: Cesare Catà

VARNELLI: UN ESEMPIO DI IDENTITA’ MARCHIGIANA
Relatrice: Simonetta Varnelli

introduce: Adolfo Leoni

I temi affrontati durante gli incontri di questa ottava edizione del Montelago Celtic Festival vogliono approfondire la sofferenza di alcuni popoli nel mondo (i Karen in Birmania, i tibetani, i curdi, i palestinesi, gli indios, ecc.) che sono stati privati della propria terra e della propria cultura solo perché intralciavano progetti di espansionismo politico, economico e religioso. Ma rinfocolare le profonde radici culturali, a partire da casa nostra, ed essere consapevoli della propria storia rispettando quella dell’altro, può essere la giusta risposta al dilagante potere della merce, per il quale, invece, non esiste che una sola razza: quella del consumatore.

 

 

 


MONTELAGO CELTIC GAMES 2010 

 

 

TIRO ALLA FUNE, LANCIO DEL TRONCO, LANCIO DELLA PIETRA

TIRO ALLA FUNE – NOVITÀ
Si tratta del classico “tiro alla fune” in cui due squadre composte da 5 giocatori posizionate ai lati opposti di un canapo, tirano lo stesso per far superare alla formazione avversaria un limite prestabilito e segnalato al centro del terreno di gara. Sono ammesse anche squadre miste. Ogni squadra può avere massimo un professionista. Le gare si svolgeranno a mini gironi (il numero verrà stabilito in base alle iscrizioni): passa alla fase finale la prima squadra classificata di ogni girone. La procedura verrà ripetuta “ad esaurimento” fino al raggiungimento di tre sole squadre che si affronteranno reciprocamente per stabilire la prima, la seconda e la terza classificata. Le squadre che comporranno i gironi verranno sorteggiate immediatamente prima delle gare.

LANCIO DELLA PIETRA E LANCIO DEL TRONCO
A causa dell’enorme numero di partecipanti all’edizione 2009, a molti dei quali è stata impedita l’iscrizione, quest’anno verranno apportate modifiche al regolamento dei giochi al fine di far partecipare tutti coloro che ne faranno richiesta. Nella fattispecie:

Ogni concorrente iscritto effettuerà un unico “lancio di qualifica”; i migliori 15       classificati accederanno alla fase successiva.

La seconda fase prevede due lanci da effettuare a turno tra tutti i partecipanti qualificati; vince chi effettua il lancio più lungo.

Il risultato del lancio effettuato nella fase eliminatoria non verrà conteggiato nelle fasi successive.

Verrà predisposta un area limitrofa al campo di gara in cui i partecipanti potranno fare “riscaldamento”

Per  facilitare l’organizzazione dell’evento ed accorciare i tempi burocratico amministrativi, sono consigliate pre-iscrizioni alle gare all’indirizzo e-mail montelagocelticgames@libero.it (Game Master: McCamhill); le stesse dovranno essere confermate con il pagamento dell’iscrizione all’infopoint del festival.

Costo d’iscrizione:
6 € a specialità individuale (lancio del tronco, lancio della pietra)
30 € a squadra per il tiro alla fune.

ATTENZIONE: per ogni quota di iscrizione si devolverà 1 €uro (€ 5 per il tiro alla fune) all’Associazione “Il Sorriso della Jena” O.N.L.U.S. che si occupa dell’accoglienza, il sostegno e l’adozione dei bambini in Etiopia

PREMI: verranno premiati il 1°, il 2° e il 3° classificato di ogni specialità e categoria
I vincitori di ogni torneo saranno premiati con la Coppa dell’Idromele – Trofeo Montelago Celtic Games 2010

NB: l’organizzazione declina ogni responsabilità in caso di incidenti.

 

 

 

 

 

 

  LIVING LIBRARY
a cura dell’associazione
Idee in Movimento

La LIVING LIBRARY nasce in Danimarca nel 2000 ad opera della Ong danese Stop the Violence, movimento teso alla prevenzione della violenza giovanile e all’educazione alla tolleranza, allo scopo di avvicinare tra loro le persone attraverso l’uso della dialettica e del confronto. Il progetto è stato riconosciuta dal  Consiglio d’Europa come buona prassi per il dialogo interculturale e come strumento di promozione dei diritti umani ed ora approda, novità assoluta, anche a Montelago. Succede normalmente di farsi un’idea di una persona in base alla sua copertina, l’aspetto, i modi, la lingua, l’estrazione sociale. Ma se un libro potesse parlare, e dalle sue pagine il protagonista vi raccontasse a viva voce la propria storia, potrebbe appassionarvi, ne potreste riscontrare delle affinità con la vostra esperienza, nonostante la copertina non vi fosse lì per lì piaciuta. Non si giudica un libro dalla copertina è lo slogan adottato dalla Living Library. La biblioteca vivente è uguale a qualunque altra biblioteca: i lettori possono scegliere i libri che preferiscono da un catalogo. Ma la cosa che rende unica questa biblioteca è che il libro parla. I libri, infatti, sono persone disponibili a raccontare le loro storie vere, vive e ad interagire rispondendo alle domande dei lettori. Non attori, né recite o simulazioni, ma persone che parlano semplicemente di se stessi, mettendosi in gioco con le proprie esperienze di vita per raccontarsi e raccontare  e che, dietro le diversità, trovano ciò che accomuna tutti quanti: l’essere umano.

Per chiunque fosse interessato a prendere in prestito un libro vivente, l’Associazione Idee In Movimento sarà presente a Montelago dalle ore 11:00 di sabato 7 agosto nei pressi della tenda Tolkien
www.ideeinmovimento.eu
info@ideeinmovimento.eu

SABATO 7 AGOSTO – I CONCERTI
GABRIELE POSSENTI (Marche)

I concerti della lunga notte del Sabato inizieranno con lo straordinario contributo del chitarrista fabrianese Gabriele Possenti che sta affinando un suo stile personale legato alla tradizione musicale celtica. Un mini concerto di dieci minuti per far conoscere l’estrema versatilità della chitarra acustica anche in un impegnativo palco come quello della notte celtica di Montelago. Gabriele, chitarrista compositore e violoncellista, si è diplomato ai Conservatori di Pesaro e Perugia, nonchè all’Accademia Musicale Lizard di Fiesole ed ha vinto, nel 2004, il primo premio al concorso Wilder – Davoli dell’Acoustic Guitar 7° International Meeting di Sarzana (SP). Svolge attività concertistica come solista e in duo. In teatro ha lavorato accanto a Paola Gassman e Ugo Pagliai. E’ il fondatore dell’Associazione Amici della Chitarra che da più di un decennio organizza corsi di chitarra in tutto il territorio nazionale.
Gabriele è endorser McIlroy Guitars.

Gabriele Possenti – chitarra acustica

BIRKIN TREE (Liguria)

Virginia è il titolo del nuovo progetto discografico che i Birkin Tree presenteranno a Montelago. Sul palco la nuova line-up della band: i membri storici del gruppo Fabio Rinaudo e Daniele Caronna si esibiranno insieme a musicisti di grande rilevanza come il flautista Michel Balatti, il pianista Fabio Vernizzi ed il percussionista Dado Sezzi. Il nuovo sound dei Birkin Tree è fortemente caratterizzato dall’incontro tra le sonorità antiche e suggestive degli strumenti della tradizione irlandese con il suono “mainstream” degli strumenti di accompagnamento (pianoforte, chitarra, percussioni e tastiere). La musica irlandese si associa dunque a sonorità tipiche di altri generi musicali (jazz, musica classica, minimalismo), creando uno stile unico, che spesso esce dalle tipiche strutture della musica tradizionale per entrare nel campo più ampio della musica senza confini.
Fabio Rinaudo – uilleann pipes
Daniele Caronna – violino, chitarra
Mchel Balatti – flauto traverso irlandese 
Fabio Vernizzi- pianoforte
Dado Sezzi – percussioni

J&T SPECIAL PROJECT (Marche)
 
J & T (Jig & Taranta) Special Project si è costituito su commissione del festival di Montelago per l’edizione 2010. Il repertorio è un divertente esperimento musicale in cui si fondono le culture popolari dell’area celtica con le tradizioni del Mediterraneo. Il risultato è una musica nuova che, partendo dal groviglio delle note madri dei motivi comuni nelle culture musicali popolari europee, tutto rammenta e tutto sfiora con la leggerezza dei passi di una danza millenaria che induce a muoversi con il corpo, ma, anche e soprattutto, a viaggiare con la mente e col cuore sulla spinta di una vibrazione musicale che rigenera le radici della nostra essenza. Il gruppo è una convergenza di ottimi musicisti con anni di esperienza concertistica in Italia e all’estero guidati dal compositore ascolano Fabbiemiddie Zeppilli.
Emanuele Zappasodi – chitarra e voce solista
Alberto Fabiani – violino e voce
Fabio Emidio Zeppilli – accordeon, whistel e voce
Roberto Cristofori – contrabbasso
Niki Barulli – percussioni
Alberto Chiappini –  tamburi a cornice e voce
Federica Zeppilli, Antonella Picciotti, Nursia Sabatini – voci, danza e percussioni.

 

 

GRÀDA (Irlanda)

Gráda è una delle band irlandesi di maggior successo: hanno suonato in ventisei differenti nazioni e in trenta degli Stati Uniti d’America. Il loro sound è profondamente radicato nella tradizione Irish, rinfrescato però da sfumature jazz e sostenuti intrecci ritmici, più un’ampia gamma di influenze varie che, nelle parole dell’Irish Times, "Sanno fondersi come fossero amiche da sempre". Grazie alle sue trascinanti esibizioni live il quintetto continua ad aumentare i propri fans in ogni continente. Dopo i precedenti album Off to Sardinia (2001), Endeavour (2002), The Landing Step (2004), Cloudy Day Navigation (2007) al Montelago Celtic Festival i Grada presenteranno la recentissima produzione discografica Natural Angle.
Gerry Paul – chitarra, banjo, voce
Andrew Laking – contrabbasso, voce, chitarra
Nicola Joice – voce, bodhrán
David Doocey –  violino, concertina, whistle
Sthephen Doherty – flauto, whistle, melodeon, piano, bodhrán

KILA (Irlanda)

Attivi dal 1987 i Kila oggi sono tra i più celebrati gruppi d’Irlanda nel mondo. I loro dischi (Handel’s Fantasy, Mind the Gap, Tóg é go Bog é, Lemonade and Buns, Monkey, Luna Park, Gamblers’ Ballet , The Secret of Kell, Soisín ) hanno spesso raggiunto successi clamorosi come il disco d’oro e la nomination per l’Oscar e gli Annie Awards per la colonna sonora del film The Secret of Kells, il primo lungometraggio animato irlandese. Frutto della collaborazione con il compositore francese Bruno Coulais (Tutte le mattine del mondo), l’album è un incantevole viaggio musicale attraverso paesaggi pieni di colori e di emozioni, mentre la storia del film è quella di un ragazzino e del ruolo da lui giocato nella produzione del famosissimo testo miniato Book of Kells. I Kila dal vivo producono un’onda sonora difficilmente resistibile con il tipico spirito eclettico che anima il gruppo, fusione sapiente di elementi di musica etnica, moderna e popolare.
Rossa Ó Snodaigh – fiati, percussioni, voce
Colm Ó Snodaigh – flauti, chitarra, voce
Rónán Ó Snodaigh – bodhran, percussioni, voce
Dee Armstrong – violino
Eoin Dillon – uillean pipes, whistles, voce
Brian Hogan – basso, chitarre, mandolino
Lance Hogan – chitarra, voce

BARBARIAN (Piemonte)

Tre cornamuse e due tamburi: la formula è semplice ma di una efficacia spaventosa. Tutti coloro che hanno avuto l’opportunità di vederli dal vivo a Montelago qualche anno fa ve lo confermeranno. Il loro volume è devastante e la loro energia è incredibilmente comunicativa. Il loro repertorio: la musica medioevale, la musica tradizionale italiana, bretone, scozzese. Si tratta di una musica festosa ed indiavolata, proprio come il loro aspetto che richiama direttamente le stampe di quell’epoca così agitata, suonata con tanta passione e generosità. Lunga vita a questi talentuosi barbari.
Tuak – piva medioevale, cornamusa scozzese, piva piemontese, zampogna
Diabolus in Musica VII-m – piva medioevale, cornamusa scozzese, bombarde, flauti
Devsko -piva medioevale, cornamusa scozzese, piva piemontese, zampogna, bombarde
Madrasko – abbellitore tonante, cantore
Clarinzia – portante tonante

THE SHIRE (Lazio)

Quest’anno tocca ai The Shire il compito di traghettare il popolo di Montelago verso l’alba. La formazione nasce dalle comune passione dei suoi componenti per la musica tradizionale irlandese e si propone di far conoscere e diffondere la musica strumentale di quella nazione, spaziando tra  la produzione dei gruppi considerati ormai storici e le sonorità del panorama più recente. Il repertorio dei The Shire si compone di gighe, reels, polke, hornpipes, arie e canzoni in un’alternanza di ritmi trascinanti e momenti più raccolti. Particolare cura viene data agli aspetti tecnici, stilistici, agli arrangiamenti e alla ricerca dei brani.
Marzio Venuti Mazzi – chitarra, irish bouzouki, irish tenor banjo, voce
David "Davo" Scagnetti – flauto, whistles, small pipe, gaita, spoons, voce
Luca Verzulli – flauto, whistles, concertina, voce
Daniel Bagnani – fiddle, voce

 

 


SERVIZI AL FESTIVAL

MERCATINO DELL’ARTIGIANATO
Un’accurata selezione di standisti per offrire il meglio dell’artigianato celtico europeo

GASTRONOMIA
Un’interessante viaggio nella tradizione gastronomica delle Marche curato dalle Pro Loco dei Comuni del Festival

INFOPOINT
Una tenda informazioni a disposizione per tutta la durata del festival, dove ci si potrà iscrivere ai giochi celtici e agli stages e dove si potranno acquistare i gadget di Montelago

ETILOMETRO – STAMMIBENE
Prima di rimettersi alla guida test alcolico gratuito con lo stand e gli operatori di Stammibene. Presso lo stand di promozione della salute giovanile trovi anche: quiz al computer, gadget di prevenzione e sensibilizzazione, materiali informativi su alcol, droghe e hiv. L’iniziativa è supportata da Sicuramente, progetto di prevenzione promosso da ASUR Area Vasta 3, Provincia e Prefettura di Macerata.
Info:   www.stammibene.info
www.progettosicuramente.it

PRONTO SOCCORSO
Ospedale da campo per le emergenze mediche a disposizione per l’intera durata della festa a cura del Comitato Locale di Camerino della Croce Rossa

RIFIUTI
Un attento utilizzo di stoviglie biodegradabili, una capillare diffusione di cassonetti e il servizio di pulizia e rigenerazione prati del dopo festival in collaborazione con il COSMARI

PARCHEGGI
Parcheggi illuminati con servizio parcheggiatori a cura della Protezione Civile Marche. Ingresso gratuito

CAMPEGGIO
Campeggio gratuito per tende e camper con punto doccia e acqua corrente

BAGNI CHIMICI
Un continuo servizio di manutenzione e pulizia per tutta la durata del festival

BABY PARK
Aperto dalle ore 15 alle 19,30 di sabato 7 agosto per permettere ai genitori di godere il festival da adulti

INFO MONTELAGO CELTIC FESTIVAL

Dove
– Colfiorito è un altopiano posto a 800 metri s.l.m. in localita Taverne nel comune di Serravalle dei Chienti.
Quando
– Montelago Celtic Festival si svolge Venerdì 6 e Sabato 7 agosto dal tramonto fino all’alba del    giorno successivo.
Informazioni tecniche
– Stands di artigianato celtico e liuteria
– Spettacoli
– Stages
– Danze sacre
– Fuochi rituali
– Campeggio libero
– L’altopiano di Colfiorito è posto a 800 m s.l.m. e la notte la temperatura scende sensibilmente. Consigliamo abbigliamento adeguato e coperte per l’appratamento

 

 

 

Un’organizzazione a cura di:

Arte Nomade & Perigeo Onlus
Regione Marche
Provincia di Macerata
Comune di Serravalle di Chienti
Protezione Civile Regionale Marche
Croce Rossa Italiana
Pro Loco Taverne, Dignano e Serravalle
Lega Ambiente Circolo di Mogliano
Direzione artistica: Maurizio Serafini e Luciano Monceri
Responsabile Logistica: Giuseppe Lupi
Audio/luci: Spray Records
Responsabile impianti elettrici: Giorgio Roselli
Responsabile viabilità: Mario Zucchini
Accampamento storico: Behoram Wallace
Giochi celtici: Camillo Pistelli
Incontri letterari: Cesare Catà & Loredana Lipperini
Dibattiti: Gianluca Frinchillucci
Responsabili internet: Elvio Rossi & Cristiano da Montolmo
Grafica: Luciano Monceri
Ufficio stampa: Alessandra Pierini
Fotografia: Massimo Zanconi
Riprese video: Media Video – Spazio Video
Back stage: Pacifico Funaro
Tensostrutture e servizio d’ordine: Protezione Civile Regione Marche
Pronto Soccorso: Croce Rossa Italiana
Pronto Intervento: Polstrada e Carabinieri
Salvaguardia ambiente: Corpo Forestale dello Stato
Servizio igenizzazione: CoSmaRi

 

Per gli interessati e per ulteriori dettaglli al programma, vi rimando al sito degli organizzatori www.artenomade.com, questa invece la pagina diretta al programma. Saluti e arrivederci al festival.

 

 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

16 Risposte a “Montelago Celtic Night 2010”

  1. Elv ha detto:

    No tranquilli, qui ha piovuto pochissimo e domani si prevede cielo sereno per tutto il giorno. Certo le temperature non saranno propriamente estive, ma si sa a 900 metri!

  2. Anonimo ha detto:

    il maltempo ha causato qualche problema ? si fa uguale ? ^^

  3. elv ha detto:

    si paga un solo ingresso poi si è liberi di andare e tornare varie volte

  4. Bice ha detto:

    per accedere all’area del festival di giorno si paga?

  5. elv ha detto:

    vuoi sapere il costo del biglietto di ingresso? si dovrebbe aggirare sui 12 – 13 € (credo)

  6. Anonimo ha detto:

    ok… forse sarò scemo io ma quanto viene solo per il sabato sera ??

  7. Gabriele ha detto:

    Presupponendo che, anche se di diversa formazione la Lipperini non si possa considerare dall’altro lato e opposta rispetto a De Angelis, che nell’ambiente sembra avere più largo ruolo; e che “l’ascesa” al ruolo di senatore non è il famoso agnello di dio che libera dal male e purifica dai peccati, è naturale che io sia li ad ascoltarlo, e criticarlo se devo, e non credo che mi ravvederò, e non credo neanche che si possano abbandonare le proprie ideologie o i propri modi di fare. A prescindere da questo, mi auguro che non ci sia alcun intento di tipo (scusate il termine) revisionistico.

  8. maurizio, organizzatore del MCF ha detto:

    Gentile Gabriele, come avrà notato nella stessa tenda poco prima di Marcello De Angelis parlerà anche Loredana Lipperini voce di radio rai3 nella trasmissione fahrehneit la cui formazione politica parla di tutt’altro. Questo per dirle che la festa celtica è stata sempre ben lungi dall’abbracciare ideologie che la potevano connotare. Lo stesso concetto di celtismo di cui erroneamente si è voluto affiliare la lega nord a Montelago è stato sempre e giustamente rappresentato come forma di incontro e libera espressione (come è nato e come è giusto che resti). Marcello De Angelis sicuramente come tanti altri ha fatto le sue scelte di vita (Giuste o sbagliate che siano) e poi le ha, sempre come tutti, riviste e corrette ed oggi è anche senatore (quindi abilitato dagli elettori e dallo stato ad essere una persona positiva). La nostra amicizia con lui (casuale e non per motivi politici) mi permette di presentarlo come uno di noi (al di là delle appartenenze politiche) e soprattutto libero di dialogare ad alti livelli. Caro Gabriele, venga ad ascoltarlo e sono sicuro che si ravvederà del pregiudizio nei suoi confronti

  9. Gabriele ha detto:

    Intanto la invito, anzi invito tutti a fare una ricerca su marcello de angelis (Dopo la strage di Bologna del 1980, Terza Posizione è messa al bando, alcuni leader del movimento sono oggetto di mandati di cattura per associazione sovversiva a banda armata e De Angelis, venuto a conoscenza che alcuni suoi amici latitanti a Londra stanno per essere arrestati, parte col treno per avvisarli, ma viene arrestato)E’ anche un cantautore e leader dei 270bis(Il cantautore De Angelis non risparmia, nei suoi testi, rimpianti per il periodo del ventennio fascista, non nascondendo all’ascoltatore le proprie idee ed il proprio credo politico[4].
    « Vieni a passeggio con me sul ponte Mussolini, dove corrono i bambini con i fazzoletti neri. Oggi come ieri »).

    NON CREDO CHE IL DIBATTITO SIA MARGINALE ALLA MANIFESTAZIONE VISTO CHE è ELENCATO NEL PROGRAMMA. SONO 4 ANNI CHE VENGO E SENZA LASCIARE LE MIE IDEOLOGIE(poichè nessuno può smettere di essere se stesso), SOLO CHE MENTRE GLI ALTRI ANNI C’ERANO ALCUNI FASCISTI CHE COME TUTTI SI GUSTAVANO QUESTO FESTIVAL QUEST’ANNO GLI SI è DATO SPAZIO PER COMIZI E DIBATTITI, CHE COME DICI TU NON C’ENTRANO NULLA CON IL FESTIVAL.

  10. Elvio ha detto:

    Io non conosco le idee di De Angelis, ma non credo mi debbano riguardare se viene per esprimere proprie opinioni in un dibattito importante, ma pur sempre marginale alla manifestazione, in fondo tutti siamo liberi di parlare ed ascoltare chi vogliamo, pensi qui si può pure dibattere!
    Perché signor Gabriele invece non prova a lasciare a casa le sue ideologie politiche e non viene solo per apprezzare la buona musica? Non pensa sia ora di cominciare a cambiare questo pessimo modo di comportarsi verso le idee altrui? Questo è un puro mio pensiero che esprimo nel mio blog e non ha nulla a che fare con l’opinione degli organizzatori del festival che potrà contattare direttamente sul loro sito. Grazie

  11. Gabriele ha detto:

    o stanno cercando di darglielo un connotato politico?

  12. Gabriele ha detto:

    Ma come mai ad una festa che non c’è mai entrata nulla con la politica viene chiamato un mega fascista come MARCELLO DE ANGELIS

  13. elv ha detto:

    Come pui vedere dal loro sito, le domande per i mercatini scadevano il 15 luglio. Non credo che ormai sarà più possibile.

  14. barbara ha detto:

    ciao, vorrei sapere se c’è ancora spazio per esporre!!! io realizzo prodotti di artigianato puro in pelle. aspetto notizie.

  15. elv ha detto:

    Mi scuso c’è stata un po’ di conbfusione su alcune date, provvedo alla correzione.

  16. christian falcioni ha detto:

    tutto bene tranne che sabato è l’8 nn il 7…cmq ci sarò come sempre W la festa celtica

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/montelago-celtic-night-2010">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/montelago-celtic-night-2010">
https://twitter.com/slblog
SHARE