M-Disc il disco ottico eterno








La quantità di dati in formato digitale prodotto da privati e professionisti è in costante aumento, ma il problema di avere un supporto in grado di conservare queste informazioni per lungo tempo non era ancora stato risolto.
Si sa che tutti i supporti ottici (siano essi DVD, CD o Blu-Ray) non sono eterni e, in alcuni casi, risultano già illeggibili dopo pochi anni di archiviazione.
Per evitare la perdita di questi preziosi dati, il metodo usato finora era quello di tenere diverse copie di backup per ogni supporto e sostituire periodicamente le copie che invecchiano con altre più recenti.

Milleniata ha creato un disco ottico che potrà durare quasi in eterno. In assenza di test reali (impossibili da attuare per un così lungo periodo), ci si affida alle sole prove di laboratorio che mostrano un supporto incredibilmente resistente. A quanto pare lo si può immergere in azoto liquido (-190º C) e poi bollire senza il minimo danneggiamento del supporto, tanto che il sistema vanta già una certificazione a norme militari dal Ministero della Difesa statunitense.

M-Disc è prodotto con un materiale simile alla pietra, spiega Scott Shumway AD di Milleniata, che però non precisa altri dettagli che sono protetti da segreto industriale. Si sa solo che, rispetto ai normali supporti ottici, la superficie non è riflettente, e che i dati vengono creati con una sorta di incisione laser. Similmente quindi ai supporti stampati (tipo i cd musicali originali), hanno una durata infinitamente superiore. Ci vuole ovviamente un masterizzatore speciale per inciderli, ma li si può poi rileggere su qualsiasi lettore ottico commerciale.

La capacità al momento è di soli 4,7 GB (quella di un DVD), ma Shumway ha però già anticipato che è possibile andare anche oltre la capienza di un moderno Blu-ray. Anche la velocità di scrittura è piuttosto limitata e non supera i 4x, ma si sta lavorando per migliorare questo aspetto.
Gli M-Disc sono stati messi alla prova anche dall’esercito degli Stati Uniti, che da tempo era alla ricerca di supporti di archiviazione affidabili nel tempo. I prodotti Milleniata sono stati gli unici a uscire illesi dai durissimi test eseguiti ed a mostrare successivamente i dati del tutto integri.

M-DISC è stato progettato per durare molto tempo, la tecnologia laser di lettura e scrittura rimane sostanzialmente identica a quella degli attuali supporti DVD, CD e Blue Ray, ma a fare la differenza è il materiale di cui è composto il disco.
Al di sotto di uno strato di policarbonato (identico a quello dei normali dischi ottici masterizzabili), gli M-DISC hanno uno strato costituito da un materiale inorganico e sintetico composto anche da metalli e semimetalli, protetto poi da un ulteriore strato di policarbonato.

La stima di 1.000 anni è stata fatta considerando il cambio nella riflettività dello strato metallico del disco a causa della normale ossidazione nei mesi appena successivi alla masterizzazione. In realtà sembra che lo strato cui sono affidati i dati possa durare ben oltre 10.000 anni. Siccome però il policarbonato di supporto non è altrettanto duraturo, la stima che gli studi del National Institute of Standards and Technology di ‘soli’ 1.000 anni, sembra sia la più attendibile.

Per il suo prodotto Millenniata ha già stretto accordi con LG per la produzione di un drive in grado di scrivere (e quindi leggere) Blu-ray, DVD e M-DISC, che si può già essere preordinato sul sito aziendale.

Secondo Gene Ruth, ricercatore per la società di ricerche Gartner, i supporti ottici di questo genere potrebbero trovare applicazione in settori come quelli specifici legati alla salute, all’ingegneria aereonautica o ai servizi finanziari, ma non mancano applicazioni sensibili in ogni settore.

I dischi Milleniata entreranno sul mercato a ottobre ed LG proporrà il primo masterizzatore compatibile. All’inizio sarà un sistema piuttosto costoso (da 3 a 5 dollari per ogni disco), ma in cambio si ha la vita eterna dei dati contenuti, non so se vi par poco!
Saluti

… alcuni filmati dell’azienda produttrice…


altri articoli attinenti o correlati che ti potrebbero interessare:

I dati a memoria d’uomo

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/m-disc-il-disco-ottico-eterno">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/m-disc-il-disco-ottico-eterno">
https://twitter.com/slblog
SHARE