La Nebulosa Occhio di Gatto








La Nebulosa Occhio di Gatto (cod. NGC 6543), si trova nella costellazione del Drago a circa 3000 anni luce dalla Terra.

Il nucleo centrale della nebulosa misura circa 0,5 anni luce di diametro e contiene al suo interno varie strutture simmetriche che la fanno assomigliare a un’iride (da qui il nome).
Queste strutture sono costituite essenzialmente da gas ionizzati ad altissima temperatura che sono stati prodotti dalla stella nei diversi cicli della sua estinzione.

Questa nebulosa è un classico esempio di ciò che gli astronomi chiamano nebulosa planetaria.

Scoperta da William Herschel il 15 febbraio 1786, fu la prima nebulosa planetaria il cui spettro venne analizzato, ad opera dall’astronomo amatoriale inglese William Huggins nel 1864.

Le sue ossessionanti simmetrie sono viste nella regione centrale di questa allettante immagine, elabarata per rivelare l’enorme, ma estremamente debole, alone di materiale gassoso di circa 6 anni luce.

Si tratta di una serie di stelle che, si suppone, stiano concludendo il loro ciclo vitale e la cui massa e dimensione si stanno rapidamente riducendo, dando luogo a vasti getti di plasma.
Come si vede dalle foto, il centro della nebulosa è circondato da un debole, ma immenso alone (che misura circa 3 anni luce di diametro).

Presumibilmente prodotto durante la consunzione della stella quando si trovava in una sua precedente fase (si trattava forse di una gigante rossa).

Nel caso della Nebulosa Occhio di Gatto, le complesse simmetrie del centro hanno fatto pensare che l’oggetto stellare che occupa la posizione della “pupilla” fosse in realtà una stella binaria, della quale però non esiste nessun’altra evidenza.

Le nebulose planetarie rappresentano la fase finale della vita di una stella simile al Sole.
Recentemente ne sono state trovate molte con aloni simile a quelle di NGC6543, probabilmente originati durante precedenti episodi attivi nell’evoluzione della stella centrale.

Gli astronomi stimano che l’età delle porzioni filamentose esterne di questo complesso abbia circa 50.000-90.000 anni.

Le magnifiche foto provengono: le prime due dal telescopio spaziale Hubble e l’ultima dal Nordic Optical Telescope.

Saluti

fonte NASA

 

 

 

 

 

 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/la-nebulosa-occhio-di-gatto">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/la-nebulosa-occhio-di-gatto">
https://twitter.com/slblog
SHARE