La cornice digitale e le sue potenziali applicazioni

E’ già nel mercato da diversi anni e si evolve continuamente, col passare del tempo offre  funzionalità sempre più interessanti. La cornice digitale (detta anche digital photo frame), è comunemente considerata una buona idea regalo, non troppo impegnativa ed abbastanza economica (anche se non è sempre ben gradita).

Sul piano tecnologico, non sono oggetti particolarmente evoluti; sono dei display a colori in LCD con uno slot per l’inserimento di una memoria ed un sistema operativo molto semplice che permette la visualizzazione dei files contenuti in memoria a cadenze programmate.
Sul mercato si trovano in tantissime versioni e funzionalità, ultimamente anche con interfaccia bluetooth, con scanner integrato, con browser per navigazione in internet, con visori multimediali, controllabili via touch screen, ecc. ecc.
 
I fattori più importanti da valutare, al momento dell’acquisto, sono la risoluzione, le caratteristiche di luminosità e le funzionalità che vengono offerte.
Per un display da 7″ (installato in una cornice medio piccola) presenterà una visualizzazione accettabile se la risoluzione raggiunge almeno i 720 x 480 pixel, un buon livello di contrasto e luminosità ed un set di comandi sufficienti alle nostre necessità (il telecomandino è quasi sempre incluso). I prezzi possono andare dai 50 euro in su (anche molto in su).

Personalmente è un prodotto che non mi appassiona quasi per nulla e che mai sognerei di inserire nel mio arredamento domestico.
Nonostante questo, li vedo come oggetti molto interessanti per impieghi meno romantici e molto più redditizi.

 






 

Se guardiamo al campo della pubblicità:

– pensate di poter creare una serie di immagini accattivanti della vostra attività da mostrare sequenzialmente sulla vetrina.
– pensate di poter inserire questi apparecchi in punti di interesse strategico e molto frequentati
– pensate di poter utilizzare questo mezzo in una mostra, un museo, una teca per inserire informazioni all’utenza
– pensate ad una campagna pubblicitaria fatta con una serie di questi display posizionati in punti nevralgici della città (bar, pizzerie, discoteche, punti di incontri, vetrine esterne, ecc. ecc.)
Credo di aver reso l’idea, con un piccolissimo (e molto economico) mezzo riusciamo a fare quello che, fino a pochi anni fa, necessitava di attrezzature costose (display a led, installazioni complesse, autorizzazioni, ecc.)

Il sistema è quindi efficace e ben visibile, il posizionamento è semplice e la qualità di riproduzione è molto interessante.
Se qualcuno vuol pensare più in grande, può pensare ad una installazione capillare di apparecchi dotati di dispositivo bluetooth, l’interfaccia via radio facilita l’aggiornamento dei contenuti senza dover intervenire direttamente sull’apparecchio: basta un PC e potremo controllare i contenuti da visualizzare anche dall’esterno dell’edificio dove è esposto!

Non è una figata?   Saluti

 

Altri articoli attinenti da questo blog che ti potrebbero interessare

Lo sfondo nero fa risparmiare energia? Una boiata galattica!  

CRT contro LCD  

Microchip in plastica, etichette parlanti, display  arrotolabili  

La carta elettronica soppianterà gli LCD  

I display del futuro  

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/la-cornice-digitale-e-le-sue-potenziali-applicazioni/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/la-cornice-digitale-e-le-sue-potenziali-applicazioni/">
https://twitter.com/slblog
SHARE