Il metodo di studio Cornell








Le vacanze sono agli sgoccioli, le temperature si abbassano e gli studenti si alzano (per andare a fare il loro mestiere).

Conoscendo quanto sia difficile ricominciare dopo mesi di riposo, vorrei proporvi il Metodo Cornell, un metodo di studio molto efficace, veloce e facile da applicare.
Per i più brillanti è la scoperta dell’acqua calda perché talmente ovvio che i più lo usano già da tempo in maniera similare.
E’ un sistema ottimo per prendere appunti, quindi ristudiarli e memorizzarli successivamente con molta facilità.

Per semplicità useremo dei fogli grandi (A4) mobili preferibilmente a quadretti.

Il foglio va diviso in tre parti:
– con una riga orizzontale, da tracciare a pochi centimetri dal fondo (e a seconda delle esigenze), segniamo la zona dedicata ai commenti, alle riflessioni, le domande, i collegamenti ed il sunto (Summaries)

– con una riga verticale (da tracciare ad un terzo da sinistra) dividiamo invece la parte superiore
Nella parte destra andranno riportati gli appunti veri e propri provenienti da una spiegazione, da una lettura o da vostri pensieri per un testo da svolgere (Note Taking Area).
Nella parte sinistra viene fatta una sorta di rielaborazione dei dati, mettendo in evidenza le parole chiave, i concetti e definizioni (cue Column).

Precisando, sul Note Taking Area (la più grande), dovrai registrare tutto quello che riesci a catturare durante la lezione.
Il Cue Column è lo spazio laterale da lasciare vuoto mentre prendi gli appunti. Subito dopo la lezione, sintetizza in questa colonna i concetti principali della lezione, appuntandoti in poche parole, quello che vuoi approfondire e quello che vuoi ricordare.
Summaries è lo spazio in fondo alla pagina da utilizzare per sintetizzare in poche frasi il contenuto della intera pagina di appunti.

La necessità di rielaborare successivamente gli appunti facilita di molto l’apprendimento e rende più semplice la schematizzazione mentale e rende ordinati gli appunti presi.

Cornell è una prestigiosa Università americana. Il metodo è stato inventato da Walter Pauk ed è oggi una delle tecniche più diffuse nei College americani per prendere appunti.

Qui troverete un documento molto dettagliato sul metodo Cornell detto anche 6R

Qui il modello PDF per stampare le schede senza fatica

Qui potrete scaricare Notalion un software gratuito per gestire gli appunti dal PC col metodo Cornell

Un saluto e… buono studio a tutti

 




 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/il-metodo-di-studio-cornell">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/il-metodo-di-studio-cornell">
https://twitter.com/slblog
SHARE