Il fringuello di twitter impallinato dagli iraniani








E’ successo qualche giorno fa probabilmente dopo la ripetuta diffusione (da tutti i media mondiali) dei filmati iraniani sui disordini civili di questi giorni).
Si fanno chiamare Iranian Cyber Army e si dichiarano cracker del regime iraniano; nel giro di poco hanno messo a tacere twitter per oltre un’ora ed hanno pubblicato in home page alcuni slogan in lingua farsi ed in lingua inglese.
E’ stato un chiaro atto di rivendicazione contro il ruolo che Twitter (notoriamente sostenuto dal governo USA) ha avuto sulla pubblicazione e la diffusione dei filmati delle sommosse, un vero e proprio smacco non giustificabile dal regime o dai propri sostenitori.

Ma cosa è TWITTER

Twitter è un microblogger molto famoso all’estero e sta prendendo molto piede anche in Italia (soprattutto ora che è stato tradotto da pochi giorni anche nella nostra lingua). E’ una piattaforma web, che riassume in sè due potenzialità ben distinte: da un lato la possibilità di inserire e pubblicare un testo, dall’altra la possibilità di stringere amicizie con altri utenti.
A differenza di una piattaforma per blog, Twitter consente di inserire solamente 140 caratteri per ogni articolo (senza alcuna immagine) come se fosse un semplice SMS.

C’è chi lo usa per raccontare cosa sta facendo (un po’ come facebook), chi lo usa per condividere con i colleghi risorse e link utili, chi lo usa, come un reporter, per raccontare in diretta un qualsiasi evento o chi lo usa come mezzo pubblicitario.
Poter descrivere tutto quello che si può fare con Twitter è praticamente impossibile, perché i suoi utilizzatori sono innumerevoli (quasi 2 milioni), e ognuno ne fa un uso tutto suo.

Al di là dell’uso, quello che è notevole è il successo che sta avendo. A febbraio scorso ha registrato oltre 7 milioni di visitatori unici, una crescita strabiliante (l’anno precedente erano “solo” 475.000) tanto da far impallidire anche Facebook. Pensate, in percentuale ha avuto un incremento del 1.382% contro un misero +228% di facebook.

Twitter lo trovate su questo link

Un saluto.

 




 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/il-fringuello-di-twitter-impallinato-dagli-iraniani">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/il-fringuello-di-twitter-impallinato-dagli-iraniani">
https://twitter.com/slblog
SHARE