Einstein e la sua Relatività








Chi di voi non ha mai sentito parlare della Teoria della Relatività o non ha mai ripetuto questa famosa formuletta e=mc2?
Ma quanti veramente conoscono (anche per sommi capi) i veri contenuti di questa Teoria così innovativa e rivoluzionaria per la fisica moderna?

Nel 1905 il fisico tedesco Albert Einstein pubblicò i primi lavori sulla teoria della relatività ristretta e nel 1916 enunciò la teoria della relatività generale. Attraverso la ridefinizione dei concetti di spazio e tempo, egli rivoluzionò il pensiero scientifico e contribuì alla nascita della fisica moderna.

Le teorie formulate da Albert Einstein avevano inizialmente lo scopo di spiegare (e risolvere) certi aspetti anomali delle leggi fisiche già esistenti, in determinati contesti. Molti formulati della fisica meccanica, ad esempio, non funzionavano più quando si andavano a trattare velocità molto alte o prossime alla velocità della luce.

Le diverse e varie ramificazioni che avevano preso però l’avanzare degli studi, hanno condotto alla definizione di princìpi anche completamente estranei alla fisica classica, come l’equivalenza tra massa ed energia, tra spazio e tempo, tra gravitazione e accelerazione.
L’ultima conquista di Einstein non fu quindi, come comunemente si crede, il semplice (per dire) concetto di relatività espresso da E=mc2, ma la teoria unificata del mondo fisico.

Vi presento qui una pubblicazione scritta da Francesco Galgani (in PDF) che, con concetti semplici e con sole 12 pagine, riesce a chiarire alcuni punti salienti di questa complessissima ed ostica teoria.

Capirete così perché
– raggiungere la velocità della luce è impossibile
– viaggiare a quella velocità il tempo si ferma
– viaggiare ad una altissima velocità si torna più giovani dei nostri coetanei

e … molto, molto altro.

E’ una teoria affascinante e in certi versi più fantasiosa di alcuni film di fantascienza, eppure è assolutamente vera e totalmente dimostrata! Leggetevela e ne rimarrete entusiasti. Saluti.

 




 

Scan the QR Code
Se ti è piaciuto questo post condividi in mobilità e diffondi tra i tuoi amici.
Come fare: con l’interprete di QR Code inserito nel tuo smartphone, potrai condividere il link di questa pagina (contenuto in questo strano quadrato) via e-mail – SMS – Skype – WhatsApp – Facebook (o altri social) a tutti i tuoi amici. Ti ringraziamo per il tuo aiuto.






Questo spazio è disponibile per promozioni o pubblicità in vari formati e dimensioni, se sei interessato contattaci o leggi qui


------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Una risposta a “Einstein e la sua Relatività”

  1. InAmbienTe ha detto:

    Complimenti sia per la segnalazione che per il blog. Purtroppo, vista la banalizzazione alla quale sia ogni giorno soggetti, si punta sempre a definire la relatività con la semplice formuletta E=mc^2, mentre dietro c’è tutta un mondo molto diverso dal nostro!!

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/einstein-e-la-sua-relativit">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/einstein-e-la-sua-relativit">
https://twitter.com/slblog
SHARE