Due ruote e tecnologia missilistica per la nuova mobilità

Segway, Handsfree Transporter, Islide, Uno

Voi direte ma che sono? E cosa hanno in comune con i missili?

Credo che il Segway sia ormai abbastanza conosciuto a tutti, una specie di pedana mobile con due ruote ai lati che sta in piedi da sola. L’inventore si chiama Dean Kamen ed ha presentato il primo prototipo nel 2001.

Si tratta di un mezzo elettrico, tecnologicamente molto avanzato, per la locomozione individuale, chiamato inizialmente “Ginger”.
È una sorta di monopattino intelligente che parte, si ferma, fa retromarcia con semplici movimenti del corpo del passeggero-guidatore e gira con l’ausilio di una manopola sul lato sinistro del manubrio.

Il suo funzionamento è molto semplice ed intuitivo e, come un’estensione del corpo, il mezzo è capace di eseguire ogni mossa. Per farlo utilizza sensori di rotazione (giroscopi) allo stato solido (MEMS) che sono capaci di imitare l’equilibrio umano.
E’ in pratica un mezzo che permette ad una persona di muoversi su di una pedana con due ruote parallele, azionata da due motori elettrici a batterie.
Pesa 38 kg e riesce a raggiungere una velocità di 20 Km/h con 40 Km di autonomia. Non richiede alcuna speciale manutenzione: dal punto di vista ecologico rappresenterebbe un valido aiuto per combattere l’inquinamento atmosferico.

Alcune organizzazioni pubbliche hanno preso in esame la possibilità di dotarsi di questo tipo di mezzo per l’utilizzo in città, ma uno dei grandi limiti riscontrati è quello di avere impegnate entrambe le mani per la guida con l’impossibilità di poter impugnare qualcosaltro.

Qui o qui trovate un filmato dimostrativo. Il sito del produttore qui.

Da questa tecnologia, però, molti si sono dilettati ad inventare nuovi mezzi:

– L’Handfree Trasporter che è simile al Segway, ma permette di avere le mani libere (enorme flop commerciale).

 

– L’islide che è una specie di skate board (letteralmente “io scivolo”). L’islide si cavalca un pò come uno skateboard e cioè con i piedi in parallelo fra di loro, ma entrambi perpendicolari rispetto alla direzione di marcia. Ciò che accomuna l’islide al più noto Segway è la presenza di un motore elettrico controllato da un giroscopio ed il mezzo viene azionato spostando il peso in avanti.

 

– L’Uno che è una specie di moto (sempre con due ruote parallele) che si guida come il cavallo a dondolo dei bambini: sposti il peso in avanti e procedi, indietro freni, ecc. ecc.

 

Sono mezzi strani che mi fanno un po’ ricordare le mitiche vignette del grande Jacovitti. Ve ne mostro una qui sotto (notate l’auto a due ruote tra il vigile e la tettona?) va a finire che sarà stato proprio lui a dare l’ispirazione a Dean Kamen!

Ma, a parte le cazzate, mi domando: le biciclette di una volta, non vanno più bene?

Saluti

Altri articoli attinenti o correlati da questo blog:
U3-X il mezzo di trasporto tascabile

 

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/due-ruote-e-tecnologia-missilistica-per-la-nuova-mobilit/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/due-ruote-e-tecnologia-missilistica-per-la-nuova-mobilit/">
https://twitter.com/slblog
SHARE