Curve pericolose

Forse le leggi rumene sono diverse dalle nostre perché l’immagine che vedete è autentica ed emblematica e proviene proprio dalla Romania.

La giovane e prosperosa donna della foto aveva deciso di fare un giro in moto vestita della sua bella e naturale divisa da nudista mentre il ragazzo, contento e orgoglioso della sua Suzuki e delle grazie della propria metà, provvedeva a scorazzare per le strade della città offrendo un panorama piuttosto unico ai suoi concittadini.

La corsa della coppia viene però interrotta dopo poco da un incorruttibile poliziotto che li ferma elevando una multa alla ragazza.

Non pensate niente di strano: la multa riguardava l’obbligo di indossare il casco e la ragazza era in contravvenzione.
L’agente si è anche raccomandato di indossare l’elmetto protettivo per poter scongiurare eventuali pericoli di cadute e successive gravi lesioni.

Benchè la ragazza fosse totalmente nuda davanti all’agente, nessuna mensione le è stata fatta riguardo ai pericoli da raffreddamento e polmoniti ben più frequenti e probabili sui climi continentali rumeni, né sull’obbligo civile di tenere un abbigliamento consono e meno scandaloso verso il pubblico.

Sembra proprio che la Romania sia più aperta e libertina di noi se qui è anche permesso di poter girare totalmente nudi per la città: in Italia una condanna per atti osceni in luogo pubblico non se la avrebbe proprio risparmiata!

Comunque dopo il fermo, la naturalista per nulla irritata nè scomposta, sempre con la sua bella divisa di vera pelle, si munisce di casco come consigliatole dall’autorità e rimonta in sella pronta per nuove scorrazzate tra le strade cittadine.

La stampa locale, conosciuta la storia tramite le radio della polizia, non ha potuto fare a meno di inseguire la strana coppia ed immortalare una scena tanto curiosa (vedi articolo).

Purtroppo per la naturalista il nudo integrale è stato storpiato da quello stonato casco che le racchiude i capelli e ne vincola parzialmente il senso di libertà tanto ambito.

Riguardo ai rumeni che siano più clemente verso la nudità pubblica invece non è del tutto dimostrato, probabilmente questa donna è stata risparmiata per la sua notevole bellezza.

In un altro caso di nudità avvenuto un anno prima da parte di un certo Nigel Keer di 41 anni, questo non è stato altrettanto fortunato perché mentre girava nudo vestito solo di zaino, berretto e scarponi per il quartiere è stato denunciato. Il naturalista è stato poi giudicato reo di aver causato disagio ad una donna che passeggiava col proprio cane lungo una via cittadina.

Ragazzi però in fondo è sempre così, lo diceva anche una canzone: se non sei bello, ti tirano le pietre!

 







------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/curve-pericolose/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/curve-pericolose/">
https://twitter.com/slblog
SHARE