Come scovare un falso fotografico

Continuando con il filone della fotografia digitale voglio proporvi un software molto interessante. Si tratta di un programmino, del tutto gratuito, che fa una analisi dettagliatissima di un determinato file grafico e ne espone ogni sua caratteristica.
Il software sviluppato da Calvin Hass, riesce a mettere sotto i “raggi X” una immagine e fornirci dati e notazioni interessanti e profonde sulle origini, i caratteri digitali, la provenienza e persino dati tecnici sulla macchina che ne ha scattato l’immagine con tanto di condizioni di esposizione, diaframmi, focale, valori di luminanza e crominanza e molto, molto altro.
E’ un software che, potrà aiutare il professionista ad avere notizie importanti sulle proprie immagini ed eventuali modifiche fatte, ma anche aiutare il profano a scoprire se una certa foto è stata ritoccata o manipolata. Qualcuno dice che JPEGsnoop (che è il nome del software) nasce proprio per quest’ultimo scopo, ma secondo me è un pò troppo limitativo, di certo posso dire che è ben fatto e molto completo.

A conferma di ciò vi illustro come funziona. Il software, una volta scaricato (qui) e unzippato è un semplice eseguibile che non necessita di installazione e può essere contenuto su un comune floppy o una memory key. Appena lanciato ci appare una finestra divisa in 2 parti dove la parte superiore andrà a contenere tutti i dati tecnici del file analizzato ed in quella inferiore la parte grafica comprensiva dell’immagine e gli eventuali diagrammi (se selezionati dalle opzioni).

Una volta scelta e caricata l’immagine (il programma accetta file di tipo jpg, pdf, crw, dng, cr2, new, orf, pef, thm, mov e avi), in pochi secondi viene analizzata ed il risultato consegnato a video. Tra le tante informazioni fornite (è qualcosa di incredibile), alla fine comparirà anche un responso con 4 possibili classificazioni (in inglese):

1 – L’immagine è stata manipolata
2 – L’immagine probabilbente è stata manipolata
3 – L’immagine probabilmente non è stata manipolata
4 – Il rsultato è incerto (qui il programma non riesce a capire)

E’ un responso questo che va preso sempre con le molle perché dal programma non si potrà mai sapere quanto profonde siano state le modifiche e le manipolazioni effettuate, perché anche un semplice aggiustamento di livelli, di luminosità o colore (quasi sempre necessario ad una immagine) porta comunque al risultato di foto ritoccata.

Continuo quindi a pensare e dire che per scovare un ritocco o un falso su una foto non basta un software o delle cartine al tornasole, ma tanta conoscenza, professione e … due occhi così!  Saluti

 




 

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/come-scovare-un-falso-fotografico/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/come-scovare-un-falso-fotografico/">
https://twitter.com/slblog
SHARE