Collegamenti Wi-Fi con le antenne TV

Raggiungere le zone rurali distanti dai centri urbani con una connessione a Internet è da sempre un problema. Posare i cavi (spesso per pochissime utenze) è costoso quasi al pari di impianti di connettività mobile.

Dall’Australia arriva una interessante soluzione proposta dalla CSIRO (Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization) da tempo impegnata al problema di portare la Rete lontano dai grandi centri urbani.

Una soluzione che sembra essere l’uovo di colombo. Riutilizzare gli impianti televisivi dismessi dopo l’arrivo della nuova tecnologia digitale terrestre è l’idea base. Le antenne TV sono sostanzialmente dappertutto e sono in grado di ricevere i segnali da ripetitori già installati e relativamente vicini.

Tra breve quindi, con il passaggio alla TV digitale terrestre (previsto anche in Australia entro per il 2013), le vecchie infrastrutture di trasmissione analogica e le frequenze liberate potranno essere riutilizzate per fornire connettività senza fili tramite un segnale che potrà essere captato dalle normali antenne televisive e utilizzato dai computer domestici con un apposito apparecchio di ricetrasmissione ad-hoc.

La tecnologia che permette tutto ciò si chiamerebbe Ngara (nome proveniente dalla lingua aborigena che significa ascoltare e pensare) ed ha costi di impiego e di installazione veramente contenuti. In fondo si tratta di rusare una infrastruttura già esistente che andrebbe comunque rottamata (non a caso è proprio la CSIRO che detiene un brevetto fondante sulla diffusione Wi-Fi moderna)

------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
error0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
https://twitter.com/slblog
YOUTUBE
PINTEREST
LINKEDIN
INSTAGRAM