A dieta con le formule

L’Indice di Massa Corporea IMC (anche detto Body Mass Index BMI), è un parametro che mette in stretta relazione la massa corporea con la statura di un soggetto e fornisce una stima delle dimensioni corporee molto più accurata rispetto alle vecchie tabelle basate semplicemente su rapporto altezza/peso. Si calcola dividendo il proprio peso (espresso in kg) per il quadrato dell’altezza (in m) quindi:

IMC = Peso (Kg) / statura2 (m)

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’indice di massa corporea, è raggruppabile in 4 importanti categorie:
– sottopeso (IMC sotto i 19)
– medio (IMC tra 19 e 24)
– sovrappeso (IMC tra 25 e 30)
– obesità (IMC sopra i 30)

Questo indice, oltre ad essere utilizzato per la classificazione del sovrappeso e dell’obesità negli adulti, è anche un indice epidemiologico. Esiste infatti una profonda relazione tra indice di massa corporea e rischio di mortalità per complicazioni cardiovascolari (ipertensione compresa), diabete e malattie renali.

L’IMC fu sviluppato nell’ottocento da un ricercatore belga, Quetelet, uno dei padri della moderna statistica applicata all’epidemiologia. Nonostante che questo indice rappresenti ancora oggi uno strumento affidabile e di facile applicazione, presenta il grosso svantaggio di non considerare la composizione adiposa corporea, è molto importante infatti valutare, oltre alla massa corporea complessiva, anche la distribuzione regionale del grasso corporeo. Questo fattore però può essere misurato in modo molto semplice e veloce prendendo un metro da sarto e misurando la circonferenza addominale (un centimetro sopra l’ombelico, senza compressione ed a una respirazione minima): attenzione per valori superiori a 102 cm negli uomini e a 88 cm nelle donne il grado di rischio aumenta sostanzialmente.
Tenete conto che oltre che dall’eccesso di riserve adipose, la massa corporea di un individuo può essere influenzata anche dalla densità ossea, dal volume plasmatico e muscolare. Tutti questi parametri sono, almeno in linea generale, superiori negli sportivi rispetto ai sedentari.

Alla luce di tutto questo, per chi voglia già da ora iniziare una dieta per trovarsi in forma in tempo per il bikini estivo, vi segnalo un test completo che vi aiuterà nell’applicazione delle vostre variegate ed affamanti soluzioni dietetiche.
In questo spazio troverete: il calcolo dell’Indice di Massa Corporea, il calcolo del metabolismo basale e del fabbisogno energetico giornaliero.

Considerate che è molto più facile applicare una dieta, se già da prima si sa quante calorie poter assumere!

Approfondimenti e precisazioni ulteriori li trovate qui. Saluti a tutti






------- Se ti è piaciuto il post diffondi e metti Mi Piace
0
Puoi lasciare un commento o un trackback dal tuo sito.

Una risposta a “A dieta con le formule”

  1. Anonimo ha detto:

    bravo Elvio, molto ineressante

Lascia una risposta

Powered by WordPress | Designed by: 7Graus | Thanks to 7Graus WP Themes

Se trovi interessanti gli argomenti... condividi.

  • http://www.stampolampo.it/feed/
  • Follow by Email
  • https://www.facebook.com/stampolampoblog/
  • https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
    http://www.stampolampo.it/a-dieta-con-le-formule/">
  • https://twitter.com/slblog
  • SHARE
http://www.stampolampo.it/feed/
Follow by Email
https://www.facebook.com/stampolampoblog/
https://plus.google.com/u/0/+StampolampoIt
http://www.stampolampo.it/a-dieta-con-le-formule/">
https://twitter.com/slblog
SHARE